Home Sport Sport Macerata

Volley, Lube vince Gara 4: lo Scudetto è ancora tuo

0
CONDIVIDI

Lo Scudetto continua a rimanere a Civitanova: la Lube vince anche Gara 4 e si conferma Campione d’Italia anche in questa stagione.

La Lube Civitanova Marche vince anche Gara4 e conquista lo Scudetto della Superlega. Una buona Sir non riesce a compiere l’impresa. Anche in questa ultima sfida Leon non è stato micidiale, come era stato invece in Gara2 all’Eurosuole. Il servizio è mancato all’asso cubano-polacco, mentre i bombardieri cucinieri hanno messo in difficoltà la ricezione dei Block Devils. E per De Cecco è stato più facile orchestrare gli attacchi.

Parte bene la Sir, che sembra poter contare sul muro, a differenza di quanto visto in Gara3

La Lube ritrova però subito il servizio. Ace di Simon e di Anzani. Sorpasso dei padroni di casa 12-11.

L’Ace di Juantorena vale il +5 Lube (19-14).

Perugia non riesce a trovare le contromisure di fronte a questa Lube, ancora ottima nella doppia fase difesa-attacco. Sul 21-14 Fontana chiama i suoi.

I Block Devils provano a ricucire, ma il set se lo prendono i cucinieri 25-20.

Avvio di secondo set in equilibrio, poi la Lube trova l’allungo (11-8 sull’attacco vincente di Leal).

Leon ancora in difficoltà. I Block Devils si affidano a capitan Atanasijevic e Plotnytskyi e trovano il pari (15-15).

Nuovo pari Sir con l’attacco vincente di Ter Horst. Ora le due squadre si equilibrano anche sul piano del gioco, rispondendo colpo su colpo.

La Lube ritrova il doppio vantaggio con Leal e Juantorena (21-19).

Gli ospiti provano a reagire, ma la Lube accelera con Rychlicki e si prende anche il secondo set con Juantorena 25-22.

C’è ora una montagna da scalare per la Sir. L’impressione è che quando la Lube decide di affondare, i Block Devils siano impotenti.

Con le spalle al muro, i Block Devils con orgoglio si portano avanti in avvio, trovando il doppio vantaggio (9-7).

La Sir non riesce a scappare e la Lube trova il pari con Simon (13-13).

Nuovo pari Lube dopo uno scambio entusiasmante (14-14).

Un grande muro di Leon vale il doppio vantaggio di Perugia (16-14). Reazione d’orgoglio dei Block Devils.

Rychlicki trova la riga: ace del 17 pari.

Ter Horst riesce ad attaccare un pallone impossibile, doppio vantaggio Sir. Reazione d’orgoglio dei Block Devils sul servizio di Travica (22-18).

I Block Devils meritano il set e se lo prendono 25-21 con Solè.

La Sir riparte con la stessa intensità. L’ace di Leon vale il +3 (5-2). Vantaggio mantenuto sull’attacco di Plotnytskyi (7-4).

Reazione Lube, che a muro con Anzani trova il vantaggio 8-7. E Fontana chiama i suoi.

Muro di Simon su Russo, doppio vantaggio Lube. Che ora prova a scappare e trova l’allungo (12-8).

La Sir non ci sta e con il turno al servizio di Russo trova il 13 sorpasso 14-13. Partita ora bellissima.

Due ace consecutivi di Juantorena per il doppio vantaggio Lube 16-14.

Sul +3 per i cucinieri Fontana chiama i suoi.

Juantorena dai 9 metri continua a mettere in grandissima difficoltà i Block Devils e la Lube allunga a +6. Serie che si ferma con l’errore al servizio di Juantorena, che lascia il campo dolorante ad una caviglia.

Perugia rosicchia 3 punti e allora è Blengini a chiamare i suoi.

Ace di Leon, reazione della Sir, ora a -2.

Clamoroso fallo in palleggio della Sir. Poi muro di Anzani, confermato dal video-check. La Lube a un passo dallo Scudetto.

Plotnytskyi annulla la prima palla match. Ma la palla Scudetto la mette giù il grande ex, Luciano de Cecco.

Cucine Lube Civitanova Marche – Sir Safety Conad Perugia 3-1
25-20; 25-22; 21-25; 25-21

Loading...