Home Sport Sport Macerata

Volley, Superlega: secco 3-0 Lube al Padova

0
CONDIVIDI
Lube

Il girone di ritorno di SuperLega Credem Banca inizia con un altro netto successo per la Cucine Lube Civitanova: gli uomini di De Giorgi, vincente anche al suo esordio all’Eurosuole Forum, superano Padova in tre set, conquistando altri tre punti in classifica per tenere sempre saldo il terzo posto a distanza immutata da Perugia e Trento.

E’ battaglia soltanto nel secondo set, quando i cucinieri sono chiamati a recuperare dopo una partenza incerta nel parziale, riuscendo a spuntarla in volata. Nel primo e terzo set netta superiorità di Stankovic e compagni, capaci di mettere a segno ben 13 muri e 6 ace. Yoandy Leal è l’MVP con 15 punti e il 63% in attacco, in doppia cifra anche Juantorena (10).

La partita

Rispetto all’ultima uscita con Vibo, Fefè De Giorgi schiera al centro Stankovic con Cester, confermati la diagonale Bruno-Sokolov e gli schiacciatori Juantorena-Leal, il libero è Balaso. Coach Baldovin mette in campo il neo arrivato Barnes in banda con Louati, Travica-Torres palleggiatore-opposto, Polo-Volpato al centro, Danani libero.

Il primo break è di Padova con Torres (muro su Leal) per il 5-8, Louati non trova la riga in pipe e il contrattacco di Juantorena riporta subito la Lube in parità (9-9). Il muro biancorosso inizia a farsi sentire, Cester e Leal fermano due volte Torres (13-10) sul turno al servizio di Juantorena che piazza anche un ace, mentre Sokolov blocca Barnes ed è 15-10. De Giorgi fa il consueto doppio cambio inserendo la diagonale D’Hulst-Cantagalli, i biancorossi girano bene in cambio palla e allungano ancora con Cester sugli scudi (5 punti con il 100% in attacco) al centro e un altro muro stavolta messo a segno da Juantorena (23-15): il parziale si chiude 25-17.

La Kioene ci riprova nel secondo set e approfitta di un calo di tensione in casa biancorossa, fino all’1-6 firmato da un ace di Volpato. La Lube mangia subito tre punti con Leal protagonista (4-6) e il cubano mette pure l’ace del -1 (7-8): Baldovin inserisce Premovic per Torres (problemi alla caviglia per il portoricano), Juantorena prima sbaglia (9-12) poi prende in mano la situazione al servizio con Sokolov e Leal in contrattacco per la parità (12-12). I veneti non mollano (muro su Sokolov 12-14), Bruno riagguanta sempre a muro (15-15), Osmany firma il sorpasso (16-15) ma non basta perché Padova forza al servizio con Louati e torna a +2 (16-18). Il solito doppio cambio premia De Giorgi con il muro di Cantagalli (18-18), la Lube passa ancora con Leal (21-20) ma Volpato a filo rete capovolge di nuovo la situazione (21-22): il colpo di coda però è biancorosso, Sokolov contrattacca (24-23) e un muro di Leal (7 punti nel set) su Premovic chiude il discorso (25-23).

Nel terzo set, stavolta, la partenza è tutta di marca Lube: Balaso si esalta in difesa e Juantorena fa il bello e cattivo tempo al servizio (due ace di fila per il 5-1), i cucinieri dilagano con Sokolov al servizio (9-3) e Bruno a muro (12-5). Strada in discesa, il regista brasiliano incide anche al servizio (15-6), i cucinieri gestiscono senza problemi il vantaggio (unico guizzo di Padova i due ace di Barnes, 22-15), c’è spazio anche per il doppio muro di Diamatini entrato per Cester a chiudere 25-15.



Loading...