Home Sport Sport Pesaro-Urbino

Volley, Videx Grottazzolina corsara con Porto Viro

0
CONDIVIDI

Grottazzolina rialza la testa e lo fa con una prestazione da manuale in tutti i fondamentali battendo Porto Viro.

Rasmus Breuning Nielsen ancora una volta sugli scudi (27 punti, 61% in attacco), la Delta Group Porto Viro cade dopo ottanta minuti di gioco.

Padroni di casa in campo con Garnica-Krzysiek, Sette e Pierotti in banda, Barone e Sperandio al centro e Russo libero. Coach Ortenzi risponde con Marchiani-Breuning, Vecchi e Bonacic laterali, Cubito e Bartolucci al centro e Romiti a governo della difesa.

Avvio in equilibrio con Bonacic che risponde alla pipe di Pierotti (3 pari). Si accendono Breuning da una parte e Krzysiek dall’altra ma il primo allungo è di marca locale: Barone dal centro e Garnica con una palla di seconda anticipano il muro vincente di Sette (9-6). Grottazzolina non ci sta: sassata di Breuning e mani out di Bonacic a colmare il gap (9 pari). Si continua a giocare punto a punto. Si accende Cubito che prima passa al centro e poi si esalta con due blocchi perentori su Krzysiek a stretto giro di posta (13-13). L’opposto locale si rifà chiudendo in zona cinque un lungo scambio di gioco che produce il +2 e spinge coach Ortenzi al primo time out della sfida (15-13). La Videx Yuasa non molla e serve un’altra gran giocata sull’asse Garnica-Pierotti per concretizzare la pipe del 19-16. Il servizio di Garnica fa soffrire la ricezione grottese e coach Ortenzi è costretto a sospendere nuovamente il gioco quando il tabellone luminoso recita 21-17 in favore dei padroni di casa. Al rientro in campo inizia il Breuning show. Palla al bacio di Marchiani in favore del danese che centra la linea bianca in diagonale, conquista il servizio ed apre ad un parziale disarmante di 8-0, condito con tre ace, per un totale di 7 punti personali (saranno complessivamente 11, 73% in attacco, al termine del primo set). Sul punteggio di 21-25 va in archivio il primo atto della sfida.

Il contraccolpo per i padroni di casa si fa sentire. Cubito porta avanti Grottazzolina ma si rivede Krzysiek che toglie le castagne dal fuoco dopo una ricezione difettosa dei suoi (5 pari). Gran difesa di Marchiani che apre all’ennesimo break targato Breuning, la Videx Yuasa sfrutta l’errore di Sette dopo il servizio di capitan Vecchi e si porta a +3 (6-9). Coach Battocchio corre ai ripari fermando il gioco, Garnica va a segno dai nove metri ma la difesa di Ortenzi è granitica e produce prima il fendente di Bonacic poi il blocco vincente di Cubito su Sperandio (8-11). Lo squillo seguente è di Vecchi che prima va a segno in diagonale e poi ferma Krzysiek a muro: distanze invariate (12-15). Pierotti prova a scuotere i suoi neutralizzando l’attacco di Breuning ma il servizio di Grottazzolina è una spina nel fianco dei locali. Ace di Marchiani che poco dopo torna ad armare il martello danese (15-18). Porto Viro non riesce a colmare il gap, la bontà del cambio palla grottese e la poca precisione dai nove metri non aiutano (17-20). Krzysiek torna a colpire ma l’omologo grottese è un fiume in piena e fa la voce grossa anche a muro su Iervolino prima di concretizzare la prima di tre set ball con una staffilata delle sue (21-25).

L’avvio di terzo set vede Porto Viro al comando con il rientrante Erati che stoppa Vecchi a muro (5-3). Breuning varia il proprio repertorio con un colpo da biliardo, da seconda linea, a bucare il muro nerofucsia per poi ripetersi da posto quattro prima dell’ace di Vecchi che vale il sorpasso (7-8). Garnica imita il capitano grottese e l’equilibrio comanda il gioco fino al muro di Cubito su Pierotti (9-11). Lo stesso schiacciatore nerofucsia colpisce dai nove metri prima della super difesa di Vecchi a produrre il muro vincente di Bonacic su Bellei (subentrato a Krzysiek) per il momentaneo 12-13. Colpo di reni dei padroni di casa con la parallela di Bellei ma è ancora una grande difesa di Grottazzolina, stavolta targata Bartolucci, a produrre l’invasione di seconda linea di Iervolino: 17-18 e nuovo time out dei locali. Breuning torna a fare il bello ed il cattivo tempo prima dell’invasione di Garnica che consegna alla Videx Yuasa tre palle match (21-24). La ciliegina sulla torta la mette ancora una volta l’MVP del match: alzata ad una mano di Marchiani e sentenza del danese per il definitivo 21-25.

Si torna nella Marche con un bel bottino in tasca, accompagnato da numeri incoraggianti in vista del doppio impegno ravvicinato con Cuneo e Ravenna, entrambi al PalaGrotta, giovedì 8 dicembre e domenica 11.

IL TABELLINO

DELTA GROUP PORTO VIRO – VIDEX YUASA GROTTAZZOLINA 0 – 3

Delta Group Porto Viro: Erati 2, Zorzi ne, Russo (L1), Vedovotto ne, Milan ne, Sette 5, Lamprecht (L2) ne, Barone 1, Garnica 4, Bellei 3, Pierotti 11, Sperandio 4, Krzysiek 12, Iervolino 4. All. Battocchio;

Videx Yuasa Grottazzolina: Giorgini (L2) ne, Cubito 8, Vecchi 7, Focosi ne, Pison ne, Bartolucci 4, Breuning 27, Ferrini, Bonacic 10, Marchiani 1, Leli ne, Romiti R. (L1). All. Ortenzi;

PARZIALI:  21 – 25 (26’); 21 – 25 (26’); 21 – 25 (28’);

ARBITRI: Merli – Spinnicchia;

NOTE: Porto Viro: 8 errori in battuta, 4 ace, 4 muri vincenti, 46% in ricezione (28% perf), 47% in attacco. Grottazzolina: 13 errori in battuta, 5 ace, 8 muri vincenti, 64% in ricezione (30% perf), 52% in attacco.

Loading...