Home Cronaca Cronaca Macerata

OPERAZIONE DELLA GDF A MACERATA. MANCATA EMISSIONE SCONTRINI E CONTROLLI NEGLI STABILIMENTI E DISCOTECHE

0
CONDIVIDI

gdf_controlloMACERATA. 20 AGO. Quasi 200 controlli effettuati in esercizi commerciali di Macerata hanno portato alla constatazione di 49 violazioni per mancata o irregolare emissione di scontrini e ricevute fiscali, pari al 26,9% del totale.

I settori che si sono comportati peggio sono quelli del commercio ambulante, fiere e mercati, stabilimenti balneari, posteggiatori, noleggio, salumerie, parrucchieri, bar e i ristoranti.

L’operazione è stata compiuta nell’ultimo week end dalla Guardia di Finanza di Macerata nelle località della provincia più interessate dai flussi turistici.

Nei due giorni sono stati impiegati circa 100 finanzieri che, inoltre hanno sequestrato oltre 330 articoli contraffatti e 272 tra cd e dvd, denunciando 8 persone, e individuato 5 lavoratori in nero, per lo più impiegati come camerieri.

Nell’operazione, a Ussita, sono stati sequestrati ad un cinese coltelli e forbici sprovvisto della licenza di vendita di strumenti da punta e taglio, e a Civitanova Marche, in un negozio gestito da un anconetano di 58 anni, oltre 105.000 articoli non in regola con la normativa in materia di sicurezza dei prodotti.

Sempre a Civitanova Marche, durante i controlli negli stabilimenti balneari che di sera si trasformano in discoteche all’aperto, sono state denunciate 7 persone per mancanza delle autorizzazioni Siae e per utilizzo di files musicali scaricati abusivamente.

Sequestrate 2 pennette Usb, contenenti in totale 563 opere musicali illecitamente riprodotte, 935 cd e 27 dvd illecitamente masterizzati.

A Porto Recanati, dove peraltro i militari hanno individuato un autoriparatore di veicoli d’epoca completamente sconosciuto al fisco, che esercitava la professione da almeno 4 anni, sono iniziati i controlli per verificare la regolarità dei contratti d’affitto stagionali.



Loading...