Home Sport

Il post-derby di coach Ortenzi

0
CONDIVIDI
Ortenzi
Mattia Minnoni (assistant coach), Massimiliano Ortenzi, Ferdinando Moretti (team manager) - (Foto: Ufficio Stampa Vigilar Fano)

Ortenzi analizza il terzo successo consecutivo in campionato.

Il fascino del derby, il fascino di una sfida che tornava a distanza di vent’anni dall’ultima volta. Fano e Grottazzolina non hanno tradito le attese, dando vita ad un match vivace, equilibrato e ricco di agonismo, dentro e fuori dal campo. Dopo un terzo set in versione “thrilling”, conquistato ai vantaggi dai padroni di casa, l’inerzia del gioco sembrava poter cambiare le sorti del match. Fano ha provato a sfruttare il momento e la spinta del pubblico del PalaAllende ma Vecchi e compagni non si sono scomposti, hanno ripreso a giocare come se nulla fosse cambiato e con qualità e sangue freddo hanno centrato l’ennesimo successo.
“Abbiamo fatto una grandissima partita – ha dichiarato coach Ortenzi – Sapevamo che Fano avrebbe dato il 110% e dovevamo essere disposti a giocare punto a punto, restando sempre attaccati al match ed accettando che gli avversari potessero metterci in difficoltà in alcuni momenti. Per tutta la partita abbiamo tenuto un livello di cambio-palla e di servizio veramente alto, guadagnandoci molte occasioni per chiudere ogni set a nostro vantaggio. Nonostante un terzo set finito in maniera un po’ rocambolesca, i ragazzi sono stati bravi a restare lucidi nel quarto parziale ed a portare a casa il risultato.”
Ottima la prestazione del gruppo in attacco, con una menzione speciale per chi, chiamato dalla sorte ad un battesimo di fuoco, partita dopo partita, sta dimostrando di meritare un palcoscenico all’altezza della serie A: “Giacomini sta facendo molti passi in avanti – ha aggiunto il coach grottese – Ha mostrato grande concentrazione per tutta la partita, è stato anche lui protagonista di una prestazione importante e sono davvero contento per lui.”

Loading...