Home Cultura

L’azienda biologica Girolomoni nel libro di Alessandro Gassmann

0
CONDIVIDI
GIROLOMONI
GIROLOMONI Pastificio - molino - silos e magazzini

L’azienda biologica marchigiana Girolomoni è uno degli ‘eroi verdi’ individuati da Alessandro Gassmann all’interno del suo nuovo libro ‘Io e i #GreenHeroes’, volume che raccoglie esempi virtuosi di realtà italiane impegnate concretamente nell’ecosostenibilità. La cooperativa nata a Isola del Piano (Pu) grazie alla lungimirante visione del pionieristico Gino Girolomoni, oggi viene annoverata come realtà bio concretamente impegnata nella transizione ecologica.
Nel paragrafo dedicato all’azienda green urbinate si spiega come negli anni ’70 la parola ‘bio’ non fosse ancora di dominio pubblico: partendo dalla ristrutturazione del Monastero di Montebello (operata dallo stesso Gino Girolomoni), la cooperativa agricola ha mosso i suoi primi passi; una volta messi al bando antiparassitari e anticrittogamici e superate le inevitabili difficoltà economiche iniziali, oggi la Girolomoni è una delle eccellenze nel mondo bio, nota in Italia e non solo.

“Siamo molto soddisfatti per essere stati citati fra le aziende più virtuose ed ecosostenibili del nostro Paese nell’ultimo libro di Alessandro Gassmann, che ringraziamo sentitamente– dichiara Giovanni Battista Girolomoni, presidente della Cooperativa e figlio di Gino –; questo riconoscimento è per noi motivo di vero orgoglio, perché significa che temi come coltivazioni bio e stile di vita ecosostenibile, tanto promulgati dal nostro fondatore già cinquant’anni fa, oggi stiano diventando sempre più diffusi fra i consumatori, anche per merito di personalità note al grande pubblico. Da sempre la sostenibilità è il nostro segno distintivo: la nostra filiera chiusa è studiata in maniera tale da garantire un prodotto biologico dalla semina alla lavorazione, dal packaging al rispetto e alla valorizzazione della cultura contadina”.
Nel libro di Gassmann la Cooperativa fondata da Giro Girolomoni non è l’unica realtà marchigiana ad essere portata ad esempio del vivere sostenibile: tra gli eroi verdi ci sono anche l’azienda Diasen di Sassoferrato (An) e la Loccioni di Angeli di Rosora (An).

Attore e regista italiano apprezzato in Italia e all’estero, Alessandro Gassmann è oggi tra le personalità più influenti nella lotta per la difesa dell’ambiente. In “Io e i #Green Heroes”, edito da Piemme, scritto con Roberto Bragalone e il supporto scientifico del Kyoto Club, l’artista attraversa i momenti importanti della sua vita e il suo impegno civico, raccontando le esperienze degli imprenditori “verdi” più innovativi e coraggiosi e “le storie di chi non sta a guardare di fronte al climate change”.

———–
Estesa sulla collina di Isola del Piano (Pu), la Gino Girolomoni è una cooperativa agricola impegnata nella produzione e commercializzazione di prodotti da agricoltura biologica. L’attività principale è nella produzione della pasta: il modello “dal seme al piatto”, con una intera filiera votata al biologico costruita in 50 anni di lavoro, rende la Girolomoni un caso unico in Italia e in Europa. Erede dell’esperienza straordinaria di Gino Girolomoni, da molti considerato padre del movimento biologico in Italia, che avviò la sua attività pioneristica nel 1971, la nuova generazione prosegue questa storia affascinante fatta di rispetto per la terra, valorizzazione del lavoro e promozione dell’agricoltura sostenibile.
La cooperativa conta 30 soci e 70 dipendenti, e coinvolge nella filiera 400 aziende agricole attraverso la cooperativa Montebello. Il sito produttivo comprende 80 ettari coltivati e lo stabilimento, alimentato ad energia rinnovabile, con mulino, pastificio e magazzini. L’estero è il mercato principale: Girolomoni esporta oggi in 30 paesi, fra cui i principali sono: Francia, Germania, USA, Spagna, Australia e Giappone.
La cooperativa è parte dell’ “ecosistema Girolomoni”, che comprende anche la Fondazione Girolomoni per la cultura, la cooperativa Montebello per l’agricoltura, l’agriturismo per l’accoglienza e il Consorzio Marche Biologiche per promuovere l’approccio di filiera e la necessità di fare rete. www.girolomoni.it

Loading...