Home Spettacolo Spettacolo Ancona

Marco Goldin in scena al Teatro delle Muse di Ancona

0
CONDIVIDI
Marco Goldin
Marco Goldin - Franco Battiato

Marco Goldin porterà in scena il nuovo spettacolo, Gli ultimi giorni di Van Gogh. Il diario ritrovato, al Teatro delle Muse di Ancona il prossimo 15 novembre alle 21.

I biglietti sono disponibili sui circuiti TicketOne www.ticketone.it e Vivaticket www.vivaticket.com (online e punti vendita): poltronissima e poltrona 36,00 – galleria A 32,00 – galleria B 28,00 – galleria C 22,00 – palco primo ordine 36,00 – palco secondo ordine 32,00 – palco terzo ordine 28,00 (esclusi diritti di prevendita).

Info: 085.9047726 www.besteventi.it

Dopo la fortunata tournée del 2018/2019 con La grande storia dell’impressionismo, Marco Goldin torna in teatro con un nuovo spettacolo, intitolato Gli ultimi giorni di Van Gogh. Il diario ritrovato, di cui cura anche la regia. Spettacolo che fa parte di un vasto progetto dal medesimo titolo, costituito da un romanzo, cinque puntate che inaugurano il canale podcast dello studioso trevigiano e ovviamente la rappresentazione teatrale con il contributo eccezionale determinato dalle musiche di Franco Battiato.

Seguendo il ritmo del suo romanzo uscito da poco, Gli ultimi giorni di Van Gogh. Il diario ritrovato, edito da Solferino, Marco Goldin sale sul palcoscenico per raccontare, con la sua consueta affabulazione appassionata e coinvolgente, le ultime settimane della vita di Vincent Van Gogh.
Nel libro alla base dello spettacolo egli immagina che Van Gogh avrebbe potuto tenere un diario proprio in quelle settimane finali e per questo gli presta la sua voce. Ovviamente mai staccandosi dai fatti realmente accaduti eppure dilatando molti vuoti e altrettanti silenzi del pittore. In quelle settimane conclusive l’artista olandese scrive tra l’altro un numero minore di lettere rispetto al solito e parla di meno della metà degli oltre settanta quadri che realizza. Il romanzo e lo spettacolo sono quindi un continuo gioco di specchi e di rimandi, tra i colori, le parole e i silenzi nei quali quasi si adagiano le musiche di Battiato.

Loading...