Home Sport Sport Macerata

RECANTESE, DOMENICA AL TUBALDI E’ OSPITE LA VIS PESARO

0
CONDIVIDI

recanatese_tifosiMACERATA 25 OTT. A soli quattro giorni dal recupero con il Campobasso, domenica al Tubaldi di Recanti è di nuovo campionato. I giallorossi affrontano la Vis Pesaro nella gara valevole per l’ottavo turno di campionato, partita che registra il cambio di orario (kick off fissato per le 14:30) vista l’entrata in vigore dell’ora solare nella notte tra sabato e domenica. La formazione di Amaolo è reduce dal buon pareggio ottenuto al cospetto di una “grande” di questo girone F, com’è lecito definire il Campobasso. Se è vero che tra i giallorossi, in vantaggio 2-0 al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco, poteva ravvisarsi un pizzico di amarezza nell’immediato dopo gara, va anche detto che la formazione molisana ha avuto il merito di non demordere e riacciuffare il pari dopo soli dodici minuti di gioco nel secondo tempo, costringendo la Recanatese alle corde in alcuni tratti. Molto apprezzabile anche la reazione della formazione di Amaolo che, in inferiorità numerica per ventuno minuti, ha ritrovato gli equilibri riuscendo a portare a casa un punto sicuramente equo per quello che si è visto sul prato verde.  Un pari che ha permesso la Recanatese di agganciare il Fano a quota dieci punti e che ha dato continuità al successo ottenuto domenica scorsa al Celano. Mister Amaolo dovrà fare a meno di Gigli appiedato dal Giudice Sportivo per un turno, come conseguenza del cartellino rosso contro il Campobasso. Dovrebbe essere della gara il difensore Comotto, che sta recuperando da un edema al ginocchio ed è sceso in campo contro Campobasso grazie all’antidolorifico. Brugiapaglia contro i molisani ha preso una botta al polpaccio e le sue condizioni verranno valutate meglio dopo la rifinitura di domani mattina.

La squadra allenata da Ferruccio Bonvini (subentrato a Possanzini dopo la prima giornata di campionato) finora è sempre uscita a mani vuote nelle gare disputate in trasferta; infatti i tre punti in classifica sono il frutto di altrettanti pareggi ottenuti al Benelli con Civitanovese, Jesina e San Nicolò. Tra le mura amiche ai ragazzi di Bonvini non è andata troppo bene domenica scorsa quando il Matelica nel giro di due minuti ha ribaltato il momentaneo vantaggio della Vis messo a segno da De Iulis. Domenica al Tubaldi il tecnico vissino dovrà fare a meno dello squalificato, nonchè giovanissimo capitano (classe 1994), Giovanni Dominici che contro il Matelica ha rimediato il suo quarto cartellino giallo che vuol dire squalifica per recidiva di ammonizioni. Da quel che si legge sulle cronache locali la Vis Pesaro potrebbe essere priva anche del difensore centrale Pangrazi a causa di problemi al tendine d’Achille, ma in compenso recupera il difensore  Vagnini. I biancorossi sono forse la compagine più giovane del girone F, basta pensare che nelle prime sette gare di campionato l’età media dei giocatori della Vis Pesaro, ponderata per gli effettivi minuti giocati, arriva a malapena a ventuno anni. Un’altra curiosità, che forse fa meno onore al sodalizio pesarese, è che sono ben quattro i cartellini rossi rimediati nelle sette gare finora disputate. I cannonieri della Vis sono Gianluca Bugaro (93), autore di quattro reti ed Andrea De Iulis (96) che finora è andato a segno due volte.



Loading...