Home Cultura

Fabriano, torna domani E-STRAORDINARIO FOR KIDS

0
CONDIVIDI
fabriano
Ritratto Marta Roberti (Foto Giorgio Benni)

Fabriano – Domani, giovedì 8 settembre 2022 torna E-STRAORDINARIO FOR KIDS, il workshop curato da Marcello Smarrelli e organizzato dalla Fondazione Ermanno Casoli in collaborazione con Elica, leader globale nella produzione di cappe e piani aspiranti da cucina, dedicato ai bambini dai 7 ai 10 anni, figli dei dipendenti dell’azienda marchigiana.

“Siamo felici di riprendere E-STRAORDINARIO FOR KIDS, dopo due anni di stop forzato a causa dalla pandemia”, ha dichiarato Deborah Carè, Chief Human Resources Officer di Elica Cooking. “Siamo da sempre convinti che l’arte e il mondo aziendale abbiano un forte legame e quando gli artisti entrano in azienda hanno il potere di sviluppare capacità preziose. E-STRAORDINARIO FOR KIDS ha l’obiettivo di avvicinare i più piccoli al mondo dell’arte allenandoli a coltivare l’estro, l’inventiva e la creatività. È per noi molto importante che i bambini abbiano una volta l’anno la possibilità di vedere dove i genitori trascorrono parte delle loro giornate e questo progetto rappresenta un’occasione speciale per farlo. Nei prossimi mesi continueremo a lavorare in questa direzione investendo su formazione e senso di appartenenza di tutte le persone di Elica”.

IN BOCCA AL LUPO è il titolo del workshop ideato da Marta Roberti. Il lupo è uno degli animali che maggiormente si rintraccia nelle fiabe occidentali dove compare come rappresentazione simbolica del male: pericolo da cui guardarsi e tenersi alla larga. Ugualmente diffuso anche in altre culture dove appare come un animale totemico a rappresentazione della forza interiore.

Simbolo spirituale e ricettacolo di paure irrazionali, il lupo occupa un posto speciale nel nostro immaginario.

Da sempre il suo rapporto con l’uomo è complesso, fatto di paura e di ostilità, ma anche di sorprendenti affinità se consideriamo la sua organizzazione all’interno del branco. Inoltre un sentiero di lupo corre sempre sul cammino meno difficoltoso: ecco perché un essere umano seguirà spontaneamente un sentiero animale e talvolta proverà un’indistinzione momentanea tra sé e gli altri animali.

E come afferma l’artista: “Attraverso la figura del lupo che fungerà da metafora del mondo selvatico, nel workshop rifletteremo sul fatto che forse sia meglio considerarci coinquilini del pianeta insieme a tutte le altre creature, piuttosto che padroni. L’uomo non è il re della foresta ma deve trovare un dialogo con gli altri esseri viventi, animali e vegetali. Siamo mammiferi e insieme alle altre specie conviviamo in un habitat che è vivo e non uno sfondo inanimato: noi viviamo nella respirazione dei vegetali, nell’impollinazione delle api così come gli altri animali. Per stabilire una più intima connessione con la natura, per colorare i disegni raffiguranti il lupo, verranno utilizzati colori offerti dal mondo vegetale che verranno realizzati direttamente dai bambini”.

Come fase preparatoria al workshop, verrà chiesto ai bambini di raccogliere testimonianze di storie che riguardano il lupo, sentite dai locali, tramandate o frutto di avvistamenti reali. Verrà proposta la lettura di testi e favole che hanno come protagonista il lupo e sarà invitato Massimiliano Scotti, direttore del Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi che terrà una lezione sui lupi nel territorio marchigiano.

Durante la giornata di lavoro, che si svolgerà giovedì 8 settembre 2022 nell’headquarter Elica di Fabriano, i bambini diventeranno parte integrante del percorso che porterà alla realizzazione di un cartone animato, dove centinaia di elaborati grafici daranno vita a un unico disegno in movimento generato dal contributo di ogni partecipante.

Verrà realizzato un lupo in movimento, che sarà ispirato alle video trappole disperse sugli Appennini. I bambini coloreranno i disegni utilizzando pigmenti realizzati con il mallo di noce da Anna Roberti, sorella dell’artista, botanica dei colori, dei ruderi e del selvatico, esperta nell’estrazione del colore da elementi naturali.

L’opera d’arte sarà inaugurata negli spazi di Elica giovedì 8 settembre 2022, alle 17.30.

L’iniziativa si avvale del patrocinio della Regione Marche.

___

Marta Roberti (Brescia, 1977), Marta Roberti vive e lavora a Roma. Dopo la laurea in Filosofia si è diplomata in Cinema e Video presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Il disegno è il mezzo principale che declina in installazioni e video animati, attraverso i quali esplora le relazioni tra gli umani, gli altri animali e il mondo vegetale, studiandone e rielaborandone i miti e la loro rappresentazione a cavallo tra Oriente e Occidente. Nel 2020 ha vinto il bando Cantica del Maeci e Mibact e la sua opera è entrata nella collezione dell’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma Ha partecipato a mostre e festival internazionali tra cui Dante Alighieri and the Italian Artists, IIC Parigi, Encounter of Imagination: dialogue between The Divine Comedy and Classic of Mountains and Seas, Pearl Museum Shanghai(2021), AlterEva, Strozzina di Palazzo Strozzi, Firenze (2021),, Io dico Io , Galleria Nazionale di Arte Moderna Roma (2021), Ladder to the moon , Galleria Monitor Roma (2021), Visions in the Making Istituto Italiano di Cultura di New Delhi, (2020); Wall Eyes (Johannesburg, Capetown 2019 e Auditorium Parco della Musica di Roma 2020); Something Else Biennal Off Cairo (2019), Portrait Portrait, Taipei Contemporary Art Center (2017), Scarabocchio Kuandu Museum of Art Taipei (2015). Durante gli anni trascorsi in Asia ha partecipato ad alcune residenze in Cina, Taiwan e Vietnam.

E-STRAORDINARIO FOR KIDS – nato per i figli dei dipendenti di Elica e poi sperimentato anche in altri contesti – vanta la partecipazione di artisti di fama internazionale come Mario Airò (2013), Marcello Maloberti (2014), Elisabetta Benassi (2015), Vedovamazzei (2016), Perino & Vele (2017), Patrick Tuttofuoco (2018), Bianco-Valente (2019) e si articola in una serie di workshop in cui i bambini che vi partecipano entrano attivamente nel processo creativo dell’artista, nella convinzione che l’arte contemporanea possa svolgere un ruolo importante nella formazione dei bambini, dando loro la possibilità di progettare insieme un’opera d’arte.

Fondazione Ermanno Casoli, nata nel 2007 in memoria di Ermanno Casoli (Fabriano, 1928 – 1978) fondatore di Elica – azienda leader mondiale nella produzione di cappe ad uso domestico e principale sostenitrice della FEC – promuove iniziative in cui l’arte contemporanea diventa uno strumento didattico e metodologico capace di migliorare gli ambienti di lavoro e di innescare processi innovativi, ponendosi come obiettivo quello di favorire il rapporto tra il mondo dell’arte e quello delle aziende. Pioniera nell’indagare le potenzialità del dialogo fra arte e industria, la FEC si è affermata in Italia come modello di riferimento all’avanguardia nel campo della formazione aziendale attraverso l’arte contemporanea, proponendo attività sempre più strutturate e specializzate, in grado di far interagire questi due mondi nel rispetto dei reciproci obiettivi.

Elica, attiva nel mercato sin dagli anni Settanta, è l’azienda leader globale nella produzione di cappe e piani aspiranti da cucina ed europeo nella realizzazione di motori elettrici per elettrodomestici e per caldaie da riscaldamento. Presieduta da Francesco Casoli e guidata da Giulio Cocci, ha una piattaforma produttiva articolata in sette siti tra Italia, Polonia, Messico e Cina, con oltre 3.200 dipendenti. Lunga esperienza nel settore, grande attenzione al design, ricercatezza dei materiali e tecnologie avanzate che garantiscono massima efficienza e riduzione dei consumi, sono gli elementi che contraddistinguono il Gruppo Elica sul mercato e che hanno consentito all’azienda di rivoluzionare l’immagine tradizionale delle cappe da cucina: non più semplici accessori ma oggetti dal design unico in grado di migliorare la qualità della vita.

Loading...