Home Economia Economia Ancona

Moda, 14 aziende marchigiane a Parigi per la Premiere Classe

0
CONDIVIDI

Sono 14 le aziende marchigiane che, coordiniate dalla Regione, parteciperanno, dal 4 al 7 marzo, a “Premiere Classe”, l’unico appuntamento europeo dell’accessorio di moda.

“È l’imperdibile salone della moda della Paris Fashion Week. Da 30 anni l’evento presenta le tendenze accessorie della prossima stagione e i giovani creatori che stanno creando la moda di domani – evidenzia il vicepresidente Mirco Carloni – Un contesto internazionale a cui non potevamo mancare, dato che il sistema moda è al centro della strategia di Innovazione della Regione Marche in quanto rappresenta uno dei sette settori produttivi di specializzazione individuati come strategici per lo sviluppo del nostro territorio e su cui  concentrare importanti risorse regionali e soprattutto sul POR FESR 2021-27”. E il mercato francese rappresenta un fondamentale sbocco per le produzioni marchigiane del settore moda: nel secondo trimestre del 2021 ha assorbito ben il 20,6% del totale delle esportazioni marchigiane del tessile e dell’abbigliamento (con un aumento rispetto allo stesso periodo del 2020 pari al 57%). Per le esportazioni della Regione, con riferimento al settore delle calzature e pelletterie, invece, la Francia si colloca al secondo posto, subito dopo la Germania. “Non dimentichiamo che nelle Marche il sistema del fashion, se si includono anche le attività terziarie a esso direttamente o indirettamente collegate, coinvolge circa 80 mila occupati (di cui oltre 21.000 nel settore delle calzature), corrispondenti a circa il 18% degli occupati nelle imprese marchigiane”, sottolinea Carloni. Ma la scelta di sostenere le aziende marchigiane nella partecipazione a “Premiere Classe”, rimarca Carloni, “non è solo una scelta naturale dettata dal fatto che questa fiera rappresenta una prestigiosa vetrina internazionale che si svolge durante la fashion week di Parigi ma, oggi più che mai, rappresenta una scelta di opportunità a cui la nostra Regione intende puntare con forza per intensificare gli scambi e le relazioni con le capitali mondiali della Moda. Il conflitto scoppiato tra Russia e Ucraina, oltre a rappresentare una enorme minaccia in termini di sicurezza per i paesi europei, costituisce anche un serio problema in termini economici per le ricadute negative che le sanzioni adottate nei confronti della Russia potranno avere per l’Italia e in particolare per la nostra regione che intrattiene importanti scambi commerciali con queste due realtà nel settore della moda. Occorre quindi cogliere ogni opportunità offerta dal mercato internazionale, valorizzando le eccellenze che abbiamo nell’ambito delle più prestigiose vetrine esistenti”.

Queste le aziende partecipanti: ARRHE STUDIO Fano – ATUM Srl Massa Fermana – CALZATURIFICIO BEPPE Porto Potenza Picena – CALZATURIFICIO BRUNO TROTTI Monte Urano – DUCANERO SRL Monte San Giusto – FALC SPA Civitanova Marche – FAUZIAN JEUNESSE Porto Sant’Elpidio – FRU.IT Porto Sant’Elpidio – GIORGIO GRATI Camerano – KING TARTUFOLI SRL Civitanova Marche – MAPE FASHION SRL Civitanova Marche – PELLETTERIA VALENTINO ORLANDI Corridonia – STRATEGIA SRL Civitanova Marche – COMPLIT S.R.L. Montappone.

 

Loading...