Home Cronaca

Ordine di carcerazione per una donna eseguita ad Ancona

Due stranieri pericolosi condotti al CPR
La Questura di Ancona

Si tratta di una 47enne che è stata arrestata per un cumulo di pene

La Polizia di Ancona nella mattinata del corrente 11 maggio, ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione disposto dalla Procura della Repubblica di Ancona nei confronti di una 47enne italiana.

La donna è residente a Milano ma domiciliata a Falconara Marittima. A carico della donna la Procura ha determinato un provvedimento di cumulo di pene di anni 3 e mesi 7 di reclusione relativo a due sentenze per fatti di furto in abitazione, occupazione di edificio e danneggiamento, risalenti rispettivamente al 2012 ed al 2015.

Nell’agosto del 2012 la donna si era resa protagonista di un furto in un’abitazione, commesso ai danni di un’anziana signora che veniva prima circuita dalla stessa e quindi derubata di monili in oro, orologi ed altri oggetti per un valore complessivo di oltre 40mila euro.

A seguito di articolate indagini, l’autrice veniva deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ancona ed in seguito condannata dal Tribunale di Ancona ad una pena di anni 3 e mesi 3 di reclusione.

Nell’altro episodio risalente all’ottobre del 2015, oggetto della seconda condanna parte del cumulo, la condannata veniva sorpresa dalla Polizia all’interno di un appartamento pubblico di Milano, dopo che lo aveva occupato abusivamente da qualche settimana, insieme al figlio minore, approfittando che l’immobile era temporaneamente vuoto.

A seguito dell’intervento della Polizia, l’autrice veniva deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Milano ed in seguito veniva condannata dal Tribunale di Milano ad una pena di mesi 4 di reclusione.

A fronte della suddetta ordinanza, i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, ieri mattina hanno raggiunto la donna presso la propria abitazione e, dopo le incombenze di rito, l’hanno condotto presso la Casa Circondariale di Pesaro-Villa Fastiggi dove dovrà espiare la pena.