Home Cronaca Cronaca Mondo

PAURA E APPRENSIONE NEL CALCIO INGLESE. IL GIOCATORE FABRICE MUAMBA DEL BOLTON COLPITO DA INFARTO IN CAMPO

0
CONDIVIDI

fabrice-muambaLONDRA 18 MAR. Paura allo stadio White Hart Lane della capitale inglese. Il quarto di finale della Coppa d’Inghiltera tra Tottenham e Bolton di ieri sera è stato sospeso dopo che Fabrice Muamba, centrocampista di origini congolesi del Bolton, è collassato in campo attorno al 42′ del primo tempo.

Il giocatore ha accusato un malore e si è accasciato a terra. Ricevute le prime cure, Muamba è stato trasportato in barella fuori dal campo e poi trasferito in ospedale. Secondo le prime informazioni riportate dai media inglesi, si sarebbe trattato di un serio problema cardiaco con arresto del muscolo-pompa del sangue e le condizioni, ora si sa, sono talmente gravi che il giovane calciatore di soli 24 anni lotta tra la vita e la morte.

La partita era sull’1-1 (autogol di Bale e pari di Walker per gli Spurs) quando Muamba è collassato sul verde del White Hart Lane. I medici, anche ricorrendo al defibrillatore, avrebbero cercato di rianimare il centrocampista del Bolton, originario di Kinshasa ma nazionale inglese a livello giovanile, 24 anni il prossimo mese. Dopo quanto accaduto giocatori e dirigenti hanno poi parlato con l’arbitro Webb spiegandogli che non se la sentivano più di giocare: da qui la decisione di sospendere l’incontro.

Le ricostruzioni fatte a mente più fredda in nottata riportano che il collasso di Muamba è stato improvviso, con il silenzio che avvolge lo stadio, i tentativi dei soccorritori a bordocampo, la corsa disperata in ospedale: da molte ore Fabrice Muamba, centrocampista del Bolton, lotta tra la vita e la morte. Vittima di un arresto cardiaco che lo ha colpito a neanche 24 anni (li compirà il 6 aprile prossimo), durante l’incontro valido per i quarti di finale di Coppa d’Inghilterra che il suo Bolton stava giocando in casa del Tottenham.

“Il Bolton può confermare che Fabrice Muamba è stato ricoverato al Chest Hospital di Londra – afferma una nota congiunta diffusa in tarda serata -, dove si trova in condizioni critiche ed in terapia intensiva. Il club e l’ospedale chiedono ai media ed ai tifosi di rispettare la privacy della famiglia”. La partita è stata sospesa non appena è risultata chiara a tutti la gravità dell’accaduto. Visi stravolti, lacrime e disperazione. Di compagni e avversari. Rafael Van der Vaart con le mani congiunte in preghiera. Jermaine Defoe, un suo amico, inconsolabile nel pianto a dirotto.

Inevitabile la sospensione della partita decisa dal direttore di gara Howard Webb. Muamba è crollato a terra privo di conoscenza al 42′ del primo tempo. Improvvisamente, senza aver subito traumi o contrasti nei minuti precedenti, mentre incrociava a centrocampo senza nessuno vicino. Immediati i soccorsi: sei medici si sono precipitati in campo cercando di rianimarlo, prima tramite la respirazione bocca a bocca, quindi con un defibrillatore. Dopo 23 minuti di soccorsi disperati, Fabrice è stato trasportato fuori dal campo in barella. Tra gli applausi contriti di uno stadio White Hart Lane che a quel punto aveva perso ogni interesse per la partita.

Testimoni oculari a bordocampo hanno riferito che quando ha lasciato il rettangolo di gioco steso in barella Muamba non respirava. Subito dopo anche le due squadre hanno lasciato il campo, la partita è stata sospesa sul punteggio di 1-1. Quindi la corsa in ospedale e altri tentativi per rianimare l’ex dell’Arsenal, nato a Kinshaha, Zaire, ma con passaporto britannico. Figlio di un rifugiato politico, Fabrice si è trasferito in Inghilterra a 11 anni. Un bravo studente, capace di diplomarsi con il massimo dei voti nonostante le difficoltà con una lingua che non conosceva al suo arrivo. I primi passi da calciatore nel settore giovanile dell’Arsenal, quindi due stagioni con il Birmigham City, prima dell’approdo – estate 2008 – al Bolton. Nel frattempo tutta la trafila delle Nazionali giovanili inglesi, fino a collezionare 33 presenze con l’Under 21 di Stuart Pearce.

Una carriera già solida, con un futuro ancora tutto da scrivere. Muamba, prestante fisicamente ma dotato anche di dicreta tecnica, era considerato un giocatore di prospettiva. Uno da grande squadra. Da Cristiano Ronaldo al suo ex compagno di squadra Jack Wilshere, centrocampista dell’Arsenal, dalla Fa a Wayne Rooney: il mondo del calcio inglese si è stretto in una commossa solidarietà. Via twitter o sulle homepage, auguri e preghiere per Fabrice Muamba. Sperando che vinca la partita più difficile, quella per la vita.

Marcello Di Meglio



Loading...