Home Cronaca Cronaca Ancona

Caro gasolio, Confartigianato spinge per il Dual Fuel

0
CONDIVIDI
Camion

ANCONA 26 FEB. Confartigianato Trasporti e Confartigianato Marche già nel 2013 hanno realizzato una campagna di informazione per abbattere i costi energetici e per una mobilità sostenibile ed ecologica coinvolgendo anche gli imprenditori dell’autotrasporto.
Dopo questa esperienza nelle Marche circolano circa 200 mezzi pesanti alimentati a dual fuel (e centinaia di veicoli utilizzati nella distribuzione viaggiano a metano) ciò grazie al progetto Confartigianato che permette ai veicoli alimentati a diesel di viaggiare con miscela diesel + metano con risparmi del costo del carburante ed una riduzione delle emissioni delle PM10.
Confartigianato ha presentato a Pesaro, a circa 200 autotrasportatori in occasione del recente congresso, la convenzione stipulata con la PicciniImpianti spa che vende impianti e metano, con la collaborazione di una rete di autoriparatori artigiani e della Coop Rabini – SRGM, per rilanciare il progetto e rendere più competitive le imprese e migliorare l’ambiente in cui viviamo e lavoriamo.

L’Italia è prima in Europa per prezzo del gasolio, ha affermato il segretario di Confartigianato Trasporti Gilberto Gasparoni, carburante utilizzato da imprese artigiane, commerciali e di trasporto, che movimentano persone, merci ed attrezzature con oltre 35.000 veicoli nella sola provincia di Pesaro e Urbino e 140.000 autoveicoli commerciali leggeri e pesanti nelle Marche e 3.200 bus di linea e da turismo.

In questo contesto di crisi anche per gli elevati costi di esercizio, Confartigianato con l’ accordo con PicciniImpianti Spa per abbattere i costi di acquisto e installazione di impianti a metano su veicoli consente uno sconto del 15% sui listini, con un risparmio di circa 2.000€ a mezzo.

 

Con il sistema dual fuel (diesel + metano), sarà possibile risparmiare il 20% sul costo del carburante con effetti positivi sui bilanci delle aziende, sulla loro competitività e sul rispetto dell’ambiente con minori emissioni di PM10.
Con il Confidi di Confartigianato, afferma il fanese Max Tomasetti Vice presidente, saranno erogati specifici finanziamenti agevolati per la realizzazione del progetto. Confartigianato ha ottenuto dalla Regione Marche che i veicoli dual fuel, diesel + metano, o metano, possano circolare anche nelle fasce sottoposte a limitazione a causa della presenza delle PM 10.

Il progetto riguarda tutti gli imprenditori che operano con veicoli commerciali; informazioni presso tutte le sedi Confartigianato delle Marche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here