Home Hi-Tech

E-COMMERCE DELL’ARTIGIANATO DEBUTTA IN RETE CON ARTIMONDO

0
CONDIVIDI

artimondoMILANO 02 LUG.  Debutta in rete Artimondo (www.artimondo.it), l’e-commerce targato AF – L’Artigiano in Fiera, la kermesse organizzata da Ge.Fi. – Gestione Fiere Spa. Grazie alla nuova piattaforma di commercio elettronico è possibile acquistare online i prodotti esposti nell’ambito della più grande mostra-mercato internazionale dedicata all’artigianato (più di 2.900 espositori provenienti da 113 Paesi nel mondo).

«Ogni anno, nell’ambito della manifestazione, un segmento rilevante dell’artigianato del mondo si dà appuntamento a Milano – ha dichiarato il presidente di Ge.Fi. Spa, Antonio Intiglietta – valorizzando un’economia a dimensione umana».

Artimondo, adesso, mira a valorizzare queste esperienze nell’ottica di creare il più grande portale al mondo dedicato all’artigianato. Ad oggi, all’iniziativa hanno aderito 1.776 artigiani, di cui 777 dispongono già di negozi online, con 21.916 prodotti complessivi che spaziano dal food all’abbigliamento, dall’arredo alla gioielleria, da salute e benessereall’oggettistica.

 

«Artimondo è la sfida che attende gli artigiani italiani ed europei, alle prese, oggi, con un mondo sempre più globalizzato e orientato alla produzione di massa – ha aggiunto Intiglietta -. Una tendenza che rischia di indebolire una cultura millenaria fatta di tradizioni e saperi, che vive della genialità di chi, mettendosi al servizio delle comunità, opera per trasformare la materia in qualcosa di bello, di buono e di utile».

La piattaforma, che integra tradizione e innovazione, costituisce un’opportunità per le “botteghe” artigiane che possono affacciarsi, ora, grazie ad Artimondo, sul mercato europeo e, in prospettiva, su quello mondiale. Questo patrimonio dimicro imprese (meno di nove dipendenti) costituisce nell’Ue il 92% delle imprese europee.

«Questo strumento – ha concluso Intiglietta – è destinato a chi intende affrontare insieme, attraverso l’innovazione garantita dalla piattaforma, la sfida della globalizzazione».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here