Home Cronaca Cronaca Ancona

Commercio abusivo, controlli intensificati a Senigallia

0
CONDIVIDI

Con l’avvio della stagione estiva, il personale del Commissariato di P.S. di Senigallia è stato impegnato anche nelle attività di contrasto al grave fenomeno della vendita ambulante svolta da soggetti privi di autorizzazione. Vendita che spesso riguarda oggetti destinati ai bambini e priva di marchiatura CE che ne garantisca la regolarità di fabbricazione ed importazione.

In questo ambito sono stati effettuati diversi servizi di controllo in aree prossime alla spiaggia per verificare la presenza di ambulanti e venditori vari . Da tale attività è emersa già la presenza sul litorale di diversi soggetti di etnia del sud est asiatico dediti alle vendite.
Pertanto gli agenti del Commissariato hanno proceduto ad effettuare un controllo puntuale nei pressi di un’immobile risultato essere a disposizione di soggetti di origine bengalese.
All’interno dell’immobile, ove erano presenti circa 30 giacigli per la notte, venivano trovati 13 soggetti che venivano identificati e risultavano regolarmente presenti sul territorio nazionale.
Nel corso del controllo, poi, gli agenti notavano, nei pressi di uno spazio comune, ammassati diversi sacchi contenti tipici oggetti destinati alla vendita ambulante e in spiaggia.
La particolarità consisteva nel fatto che verosimilmente trattasi di un approvvigionamento destinata a tutta la stagione estiva in quanto il quantitativo era enorme: si tratta di centinaia di bandane, braccialetti e cappelli, poco meno di 1000 occhiali, borse mare, fasce, ombrelli e mini ombrelli e poi centinaia di palloncini colorati e giochi destinati a bambini.
Venivano effettuati degli accertamenti per risalire alla titolarità dei beni ma nessuno dei presenti risultava essere titolare.
Gli agenti, dunque, trattandosi di beni destinati alla vendita, la maggior parte dei quali, privi di marchiatura CE e quindi potenzialmente pericolosi, procedevano a prelevare tutta la merce presente, parte della quale veniva posta a disposizione della Polizia Locale e parte , invece, essendo priva delle prescritte indicazioni di legge circa la provenienza e le caratteristiche costruttive, veniva posta a disposizione delle competenti autorità ai fini della distruzione.
Sono in corso attività per risalire al proprietario dei beni.
Questo, che rappresenta il primo maxi rinvenimento operato nella stagione estiva dal personale del Commissariato, rientra nell’ambito delle più ampie attività di contrasto all’abusivismo commerciale che verranno svolte costantemente e con azioni mirate durante la stagione estiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here