Home Politica Politica Ancona

Commissione Indagine Banca Marche, Scintille Maggioranza-M5S

0
CONDIVIDI
Banca Marche
Banca Marche
Banca Marche

ANCONA 20 FEB. Busilacchi, Marconi e Rapa replicano all’intervento del capogruppo del M5S, Gianni Maggi, in relazione all’elezione del Presidente della Commissione di indagine su Banca Marche.

“Maggi non riesce a distinguere tra l’elezione di un vicepresidente di minoranza e il presidente di una commissione di indagine, che spetta alla minoranza ma che deve svolgere ruolo imparziale a tutela di tutto l’arco democratico. La sua critica mostra non solo l’incapacità di svolgere il loro ruolo di opposizione ma anche la sua totale ignoranza delle regole che sovrintendono il nostro ruolo. Si attacca così a pseudo cavilli per mascherare una totale inadeguatezza e incapacità a svolgere il mandato democratico che gli è stato assegnato. La Commissione svolgerà al meglio il proprio ruolo di indagine per la tutela dei marchigiani e degli azionisti di Banca Marche. Lo farà senza il contributo, a questo punto forse inutile, di chi si dimette piccato perché incapace di decidere e fa come i bambini che quando sbagliano un rigore a porta vuota portano via il pallone piangenti e stizziti. Ma se davvero Maggi e il M5S sono così attenti alla ricerca della verità, vengano in Commissione e portino lì il loro contributo e gli elementi di conoscenza che hanno. Anche perché non è il presidente che fa la differenza. La presidenza ha un ruolo di moderazione e regolazione, ma i risultati si ottengono con il lavoro corale dei componenti della Commissione. Se hanno elementi di verità, si rendano attivamente partecipi del lavoro di indagine a cui la Commissione è chiamata”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here