Home Politica Politica Ancona

INSIEME VERSO IL CAMBIAMENTO, CONCLUSIONE A JESI: IL BILANCIO DEGLI INCONTRI

0
CONDIVIDI

incontro Jesi_SantarelliANCONA 28 SET. Dialogo, partecipazione, condivisione. Sono il fil rouge che ha caratterizzato la campagna di resoconto e ascolto del PD Marche nei territori. E l’appuntamento di ieri pomeriggio a Jesi, nell’ambito della Festa dell’Unità, è stato la degna chiusura del tour democratico “Insieme, verso il cambiamento”, che ha riscosso ovunque significativo successo.

Tanti gli esponenti democratici intervenuti alla quindicesima ed ultima tappa dell’iniziativa itinerante del PD Marche. Presenti il Segretario regionale del PD, Francesco Comi, l’Assessore regionale al Lavoro e all’Istruzione, Marco Luchetti, i Consiglieri regionali Gianluca Busilacchi ed Enzo Giancarli, i Parlamentari Silvana Amati e Piergiorgio Carrescia oltre a molti componenti della Segreteria regionale del PD: la Coordinatrice, Patrizia Casagrande Esposto, il Vice Segretario e Responsabile ambiente, Gianluca Fioretti, il Responsabile organizzazione, Michele Crocetti, il Portavoce e Responsabile elezioni europee e regionali, Daniele Salvi, il Responsabile infrastrutture e trasporti, Loris Bernacchia e il Responsabile tesseramento, circoli, propaganda, Michele Brisighelli. Intervenuti, inoltre, la Segretaria provinciale del PD di Ancona, Eliana Maiolini ed il Segretario PD di Jesi, Pierluigi Santarelli.

Un’iniziativa, quella organizzata nei territori, fortemente voluta dal PD Marche e che – come sottolineato dal Segretario Comi – intende mettere al centro la politica, il confronto, il merito delle questioni. E nel merito delle priorità locali si è subito entrati anche nell’incontro di Jesi, dopo il punto fatto dall’assessore Luchetti su quanto realizzato nel corso dell’attuale legislatura.

 

Ampio spazio, quindi, all’ascolto delle istanze avanzate dalla platea, fatta di cittadini, amministratori della Vallesina, rappresentanti di categoria e sindacali. Tra i principali temi emersi, la richiesta di maggiori investimenti in istruzione, formazione e ricerca, rapide ed efficaci misure per il contrasto alla disoccupazione e alla crisi del mercato del lavoro, con focus su alcune vertenze locali, come quella della Seba, dell’ex-Sadam e di Banca Marche, la necessità di politiche di riqualificazione urbana che rilancino l’economia, non consumino altro suolo e tutelino l’ambiente, in linea con gli obiettivi della strategia Europa 2020. E, ancora, attenzione alla sanità, con la richiesta di riduzione delle liste di attesa per le prestazioni sanitarie e di stop ai tagli del personale impiegato in tale settore.

Chiusa questa prima fase di dialogo diretto con i territori, la campagna di ascolto proseguirà incontrando le varie categorie della realtà marchigiana. Il PD Marche, infatti, dalla prossima settimana darà appuntamento, presso la propria sede regionale, ad associazioni ambientaliste, culturali, di volontariato e terzo settore, ad associazioni datoriali e sindacali, alla consulta regionale dei giovani e alle associazioni studentesche oltre che alla consulta degli immigrati.

Tutti gli elementi raccolti contribuiranno poi a definire la proposta programmatica del Partito Democratico, in vista delle prossime elezioni regionali. Una proposta forte, vera, condivisa, che risponda con efficacia alle esigenze reali dei cittadini e delle Marche.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here