Home Politica Politica Ancona

Piano edilizia residenziale, affondo di Carloni (Ap) alla maggioranza in Regione

0
CONDIVIDI
Carloni di Area Popolare
Carloni di Area Popolare
Carloni di Area Popolare

ANCONA 18 OTT.  Il Piano regionale edilizia residenziale 2014-2016 “è stato approvato nel dicembre 2014, ma ad oggi risulta praticamente inattuato”. E’ la denuncia del consigliere regionale Mirco Carloni (Ap), che all’argomento ha dedicato un’interrogazione esaminata oggi in Consiglio regionale. “Il Piano – ha detto – prevedeva risorse per 47 milioni di euro: 17 immediatamente disponibili e 30 da reperire con le vendite degli alloggi dell’Erap. Ma delle risorse disponibili ne sono state utilizzate pochissime, quasi nulla”. Nel mirino di Carloni in particolare i ricavi attesi dalle vendite del patrimonio Erap: “non è stata effettuata neanche una vendita, nonostante da molti mesi siano state inviate 3.000 lettere e sappiamo che 404 inquilini hanno chiesto di acquistare gli alloggi, corrispondenti a 25 milioni di euro, di cui 12 immediatamente incassabili che sarebbero serviti per costruire altre case e rispondere all’emergenza abitativa di tante famiglie”. Il dato era stato fornito dall’assessore alla Casa Anna Casini, che ha risposto all’interrogazione, illustrando l’utilizzo delle risorse e la decisione, tra l’altro, di “rimodulare tre linee di intervento” che si sono dimostrate “fallimentari”: concessione buoni riscatto ‘rent to buy’, adesione a strumenti finanziari operanti nel settore immobiliare, sperimentazioni di nuove soluzioni di edilizia residenziale come il co-housing e edifici con caratteristiche domotiche innovative. La rimodulazione – ha spiegato – permetterà di recuperare “oltre 12 milioni di euro complessivi, elevabili a 19 milioni con fondi giacenti presso le Province verso un programma di acquisto alloggi invenduti di proprietà di imprenditori o istituti finanziaria”. Ma per Carloni, “quello che sta avvenendo nella Regione Marche sulle case popolari è un vero e proprio scandalo. Il vice presidente Casini con la sua replica ha certificato che non ha fatto nulla finora, sprecando risorse e danneggiando i cittadini in attesa dell’ attuazione del piano triennale di edilizia residenziale 2014-2016”. Secondo Carloni, in vari casi la risorse non sono state utilizzate “perché la giunta non ha emanato i relativi bandi”. Piccata la controreplica dell’assessore: “non tocca alla Giunta fare i bandi”. La Casini ha annunciato l’apertura di un’ispezione, “già da oggi pomeriggio”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here