Home Cronaca Cronaca Ancona

Polizia di Senigallia, due agenti premiati al Giro d’Italia

0
CONDIVIDI
Polizia

Il giorno 17 maggio p.v., ad Osimo (AN) in occasione della partenza della tappa ciclistica del 101° Giro Ciclistico d’Italia, due Operatori della Polizia Stradale del Distaccamento di Senigallia (AN) riceveranno il premio “eroi della sicurezza”, concesso dalla Società Autostrade per l’Italia. Il premio, giunto alla 7a edizione, si prefigge di riconoscere l’attività degli operatori della Polizia Stradale che si sono particolarmente distinti in operazioni di soccorso nei servizi svolti in Autostrada. Gli operatori destinatari del premio, il Sovrintendente ANGELINI Eugenio e l’Assistente Capo BUCCIARELLI Andrea: il giorno 30 ottobre 2017, durante un servizio di vigilanza stradale, si sono resi protagonisti di una brillante operazione di soccorso, salvando la vita di un conducente vittima di un gravissimo incidente stradale in A/14. Alle 11:40 circa la citata pattuglia veniva inviata con urgenza dalla Sala Operativa Compartimentale al chilometro 206 dell’A/14, nel comune di Montemarciano, dove si erano formati pericolosi incolonnamenti. Entrati prontamente in autostrada gli operatori si imbattevano in un grave incidente stradale per tamponamento tra un autocarro ed un autoarticolato, incastrati tra loro. Nell’abitacolo dell’autocarro, completamente deformato, si trovava il conducente, un uomo di 50 anni circa, privo di conoscenza, ricoperto di sangue e con il torace incastrato a ridosso del volante. Gli operatori, pur notando il relativo pannello, con la dicitura “materiale radioattivo”, non esitavano ad avvicinarsi al veicolo che emetteva un inteso fumo dal vano motore, e constatavano che anche la portiera era bloccata. In tale circostanza, assumevano da subito l’iniziativa, non senza difficoltà e rischio, facendo avanzare lentamente e con cautela il veicolo tamponato, in modo da liberare l’eccessiva pressione ed aprire la portiera del veicolo per soccorre il conducente, il quale avendo ripreso conoscenza veniva affidato al personale sanitario, nel frattempo sopraggiunto. Solo successivamente all’intervento della squadra specializzata dei Vigili del Fuoco si appurava che la merce trasportata, contenuta all’interno di involucri sigillati, non aveva subito alcuna dispersione e quindi non vi era pericolo di contaminazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here