Home Cronaca Cronaca Ancona

SPACCA RICORDA AD HANOI CARLO URBANI, SCOPRITORE DELLA SARS

0
CONDIVIDI

hanoi-spacca-urbaniANCONA, 11 APR – ANCONA. 11 APR. Grande partecipazione e commozione oggi nella capitale vietnamita per la giornata dedicata al medico marchigiano Carlo Urbani ucciso 10 anni fa dalla Sars, la malattia che lui stesso contribuì ad isolare.

Un evento voluto ed organizzato dall’Ambasciata italiana in Vietnam, dal Governo vietnamita e dall’Oms, che hanno voluto tributare i giusti onori a Carlo Urbani. All’Università pubblica di Medicina in tanti hanno voluto ricordare l’impegno e il sacrificio di Carlo Urbani.

Per l’Italia era presente il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca che, nel suo intervento, ha proposto l’avvio di un progetto di collaborazione nel campo della medicina tra Italia e Vietnam. Numerose le testimonianze. Coinvolgente quella del viceministro vietnamita della Salute Nguyen Thanh Long, che con Carlo Urbani aveva lavorato fianco a fianco. E poi l’ambasciatore d’Italia Lorenzo Angeloni e Takeshi Kasai per l’Oms. Ma soprattutto il ricordo di Tommaso Urbani, figlio di Carlo.

 

Letture, video, contributi e testimonianze hanno ripercorso le tappe salienti dell’esperienza umana e professionale del medico marchigiano che ad Hanoi ricoprì per tre anni il ruolo di consulente dell’OMS per il controllo delle malattie parassitarie nel Pacifico Occidentale, offrendo un contributo determinante alla cura della Sars di cui rimase vittima.

“Carlo Urbani ha dedicato la propria vita alla ricerca del lontano da sè. Qui in Vietnam si è speso con estrema generosità al servizio del prossimo, fino ad anteporre il bene altrui, e il valore della ricerca medica alla sua stessa sopravvivenza. Ma non è stato un eroe. Sono certo che non avrebbe voluto che lo si ricordasse così”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here