Home Spettacolo Spettacolo Macerata

SUCCESSO PER “CANTIERE A COLORI”, PROROGA PER LA MOSTRA DI CIVITANOVA MARCHE

0
CONDIVIDI

cantiere_20a_20colori_20-_20civitanova_20marche_202MACERATA 25 GIU. Cantiere a colori, la prima mostra allestita in un cantiere navale Scalalaggio Anconetani di Civitanova Marche dal 19 al 21 giugno, raddoppia dopo il grande successo di pubblico. La mostra è prorogata da giovedì 25 giugno a domenica 28 giugno con i seguenti orari giovedì e venerdì dalle 18:30 alle 21, sabato e domenica dalle 18 alle 21. 

In soli tre giorni oltre duecento persone hanno visitato la mostra fotografica a cura di Federica Mariani che ripercorre ledizione 2014 del progetto di street art Vedo a colori ideato da Giulio Vesprini con lobiettivo di riqualificare il molo di Civitanova Marche: “Abbiamo la carica giusta per continuare insieme un bel percorso, vi aspettiamo negli spazi del cantiere che diventano un contenitore per parlare dei prossimi progetti. Nei prossimi giorni proietteremo ancora il video ufficiale di Vedo a colori che è il vero inno al porto, all’arte, ai civitanovesi e anche altri contributi video, conclude Giulio Vesprini. 

La mostra Cantiere a colori presenta le fotografie di Massimo Perugini, scattate con una Pentax MX 1971, che hanno appassionato i tanti curiosi anche grazie allallestimento originale e innovativo, come spiega la curatrice Federica Mariani Per esporre le fotografie che narrano tre momenti della realizzazione artistica di ogni opera di street art presente al molo di Civitanova Marche, abbiamo utilizzato soltanto degli oggetti trovati allinterno del cantiere navale: cassette del pesce, scale, bancali, reti e blocchi di legno. Un allestimento filologicamente corretto che rispetta larchitettura del luogo e il senso stesso del progetto, diventato negli anni unoperazione artistica, urbana e culturale, afferma la curatrice. 

 

Lo scorso weekend, la mostra Cantiere a colori è diventata un vero e proprio contenitore di esperienze artistiche di tutte le Marche che hanno avuto modo di promuovere i loro progetti e la loro realtà: dalla Fototeca Comunale di Civitanova Marche agli studenti della Facoltà di Architettura dellUniversità di Camerino, fino al progetto JES! che è un incubatore di creatività e innovazioni sul territorio per terminare con la rivista Mappe e Demanio Marittimo km278, collegati ad una comunicazione e promozione dellarchitettura sul territorio. Tuti gli eventi sono stati raccontati tramite i social network, grazie anche alla sfida fotografica proposta dalla digital PR Valentina Castelli che ha invitato gli utenti a fotografare le opere di street art al porto e condividerle sui canali social. 

La mostra nei prossimi giorni continuerà ad essere un contenitore di energie creative: designer, artisti, architetti e associazioni culturali potranno utilizzare lo spazio della mostra per incontrarsi e parlare dei loro progetti: le porte del cantiere sono aperte a tutti, il molo diventa il fulcro della vita creativa di Civitanova Marche. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here