Home Politica Politica Ancona

Università e Scuola: L’Ass Bravi Incontra i Giovani Democratici

0
CONDIVIDI
pd
Partito Democratico
Partito Democratico

ANCONA 16 SET.  Oggi il Segretario dei Giovani Democratici delle Marche, Roberto Tesei, e il Responsabile Scuola e Università, Pietro Casalotto, hanno incontrato presso la sede della Regione Marche l’Assessore con delega all’Istruzione, al Diritto allo Studio e all’Università, Loretta Bravi.

Al centro della discussione i temi centrali del diritto allo studio universitario: la riforma degli Ersu e i criteri di accesso alle borse di studio, nonché l’utilizzo degli alloggi e le borse di studio semestrali già in fase di analisi congiunta nelle scorse settimane.

L’Assessore ha accolto la proposta, ormai sul campo da quattro anni, dei Giovani Democratici di arrivare a una riforma degli Enti per il Diritto allo Studio marchigiani, attraverso un unico coordinamento di vertice al fine di tagliare gli sprechi e reinvestire le risorse nel potenziamento delle quattro strutture territoriali di Ancona, Camerino, Macerata e Urbino.

 

«Abbiamo chiesto all’Assessore – ha affermato il Segretario regionale Roberto Tesei – un impegno per innalzare i criteri Isee e Ispe per accedere alla borsa di studio nel 2016, vista l’entrata in vigore del nuovo sistema di calcolo Isee che penalizzerà molti studenti e che ha già fatto registrare un netto calo delle domande. Inoltre, già nelle scorse settimane abbiamo proposto sia di poter prolungare di quattro mesi la permanenza negli alloggi universitari degli studenti con borsa di studio riguardante l’ultimo semestre (con scadenza al 31 Marzo) fino al mese di Luglio successivo (la normativa nazionale lo consente) al fine di coprire le sessioni di laurea immediatamente successive alla scadenza, sia di mettere fine all’attuale sistema di accesso alle stessa borsa semestrale, il quale costringe gli studenti, per un mero meccanismo burocratico, a scegliere se ottenerla laureandosi fuoricorso, o a rinunciarvi per terminare gli studi in corso».

«Il lavoro di collaborazione tra i Giovani Democratici e l’Assessore Loretta Bravi proseguirà – continua il delegato all’Università Pietro Casalotto – nell’interesse di tutti gli studenti marchigiani. Nel frattempo ci attiveremo sul territorio verso quei Comuni e quelle aziende di trasporto locali che hanno aumentato il costo dei biglietti e degli abbonamenti per i giovani e in particolare per gli studenti, per chiederne il ritiro immediato e il ritorno alle precedenti tariffe. Non possiamo permetterci di scaricare il costo dei tagli su chi ha maggiormente pagato il peso della crisi, senza un’equa redistribuzione».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here