Home Cronaca Cronaca Ancona

CGIL, CISL E UIL MARCHE: ALLARME PER PRESUNTI TAGLI NELLE PULIZIE DEI TRENI

0
CONDIVIDI
Dalla Cgil Cidsl e Uil, impegno alle popolazioni colpite dal sisma

cgil_cisl_uil_bandiereANCONA  9 GEN. Ancora una volta, le segreterie regionali delle Marche devono far fronte a un taglio delle lavorazioni negli appalti delle pulizie dei treni a lunga percorrenza . Si parla di un presunto taglio del 75% che, se confermato, avrebbe ricadute immediate sui posti di lavoro in quanto in questi appalti operano circa 40 dipendenti della società Gesafin ,consoziata con il gruppo Gorla di Milano. Le segreterie sottolineano che già questi lavoratori negli ultimi 3 anni hanno subito tagli che hanno costretto le organizzazioni sindacali a sottoscrivere contratti di solidarietà che non saranno sufficienti a garantire le maestranze dalla perdita del posto di lavoro. Senza considerare che la stessa società è in ritardo nel pagamento delle mensilità e la preoccupazione aumenta di giorno in giorno.

All’inizio di dicembre, dopo uno stato di agitazione, il Gruppo Gorla aveva garantito,attraverso un incontro con la committenza Trenitalia spa , il mantenimento di quasi tutti i servizi di pulizia sui treni a lunga percorrenza; purtroppo il sindacato deve constatare il mancato rispetto degli impegni.

Sonoanniche,nelnostroterritorio,siavvicendanoditteconcessionariediappaltiferroviarichenoncorrispondonocorrettamenteglistipendi,itfr,etuttelespettanzeaiproprilavoratoriequestohacreatoneglianniunaesasperazionetaledanonpoterpiùesseregestitaecontrollata.

 

Per questo motivo, i lavoratori delle pulizie dei treni a lunga percorrenza dipendenti dalla ditta Gesafin, già da oggi, effettueranno un’ assemblea sindacale per decidere le azioni da intraprendere .

I sindacati chiederanno nei prossimi giorni un incontro alla Regione e alla committenza per evitare questi tagli e garantire i posti di lavoro .

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here