Home Cronaca Cronaca Ancona

Denunce e arresti durante i controlli della Polizia ad Ancona

0
CONDIVIDI
Polizia

Nelle ultime 24 ore la Polizia di Stato ha ulteriormente intensificato i controlli del territorio attraverso un’azione coordinata e sinergica tra tutte le pattuglie della Volanti, Squadra Nautica, Unità Cinofile voluta fortemente dal Questore Oreste Capocasa, finalizzata al contrasto di ogni forma di reato, con particolare attenzione alla criminalità diffusa, ai reati predatori, all’immigrazione clandestina, all’accattonaggio ed al bivacco.

E non sono mancati arresti e denunce.

Erano le 16.30 di ieri quando una pattuglia in servizio sulla Flaminia veniva avvicinata da un automobilista di passaggio il quale avvertiva gli Agenti che poco prima aveva incrociato all’altezza della “frana” un’autovettura di grossa cilindrata che zig-zagava pericolosamente. Gli Agenti si ponevano quindi all’inseguimento di detta macchina che veniva intercettata in Via Conca.

Il conducente, un moldavo di 42 anni, appariva subito ubriaco tanto che risultava avere 3.01 g/l. nel sangue di alcool.

Questa mattina, alle ore 9.20 una Volante in servizio presso il Piano San Lazzaro, intercettava due donne di origini rom di 30 e 35 anni, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, che erano uscite fugacemente da un supermercato di Via Flaminia.

Subito fermate, gli Agenti le trovavano in possesso di numerosi prodotti per la casa come deodoranti, anticalcare, detergenti vari per un valore commerciale di circa 120 euro, che avevano riposto nelle loro borse e che non avevano pagato.

Infatti, una volta fatta la “spesa” le due donne si fermavano alla cassa pagando solo una confezione di un detersivo per piatti.

Ma il loro atteggiamento aveva destato sospetti agli addetti del supermercato tanto che, andando a rivedere le immagini del sistema di video sorveglianza, appuravano che le donne avevano nascosto nelle borse tutta la merce poi rinvenuta dagli Agenti.

Le due donne, una delle quali era agli arresti domiciliari con permesso orario per assentarsi, venivano arrestate per furto aggravato in concorso tra loro.



Loading...