Home Cronaca Cronaca Ancona

Finanza, sequestro ad Ancona di 8 kg di ricci di mare

0
CONDIVIDI

Importante operazione della GDF nell’ottica della salvaguardia del mare e dell’intero ecosistema marino nelle acque della nostra regione.

Circa 8mila ricci di mare (Paracentrotus Lividus) pescati irregolarmente nelle acque prospicienti il porto di Ancona sono stati sequestrati ieri mattina dai militari del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Ancona.

L’operazione, rientrante tra i servizi della componente navale delle Fiamme Gialle in qualità di polizia del mare, si è concentrata sul controllo capillare del tratto di mare della provincia di Ancona.

L’azione del Roan, che ha visto l’impiego di pattuglie a terra e di una motovedetta, ha consentito di individuare, dopo un lungo appostamento, due pescatori di frodo provenienti dalla provincia di Barletta Andria e Trani, intenti ad effettuare la pesca subacquea di ricci di mare presenti sulla scogliera frangiflutti del porto di Ancona. Ai trasgressori sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 4mila euro.

Sequestrati quattro bombole utilizzate e l’intero pescato. Il prodotto ittico è stato immediatamente rigettato in mare, così da assicurane la sopravvivenza e garantire il ripopolamento dei fondali, anche in considerazione dell’importante compito affidato a questi piccoli animali a tutela dell’equilibrio dell’ecosistema marino.

Loading...