Home Cronaca Cronaca Ancona

Gabrielli alle celebrazioni 8 Marzo in Questura ad Ancona

0
CONDIVIDI
Nonnina si sente sola e chiama il 113

ANCONA 8 MAR.  Questa mattina il Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli ha presenziato alla celebrazione della Festa della Donna che si è svolta presso la Sala Albanese della Questura di Ancona, alla presenza della Autorità civili, militari e religiose della provincia.

La celebrazione dell’8 marzo, resa ancora più significativa dalla presenza prestigiosa del Capo della Polizia, si arricchiva oggi di un’altra ricorrenza, il 90° compleanno dell’Ispettore Capo Maria Caterina Matera, entrata a far parte della Polizia Femminile nel 1961.

Questo suo desiderio di festeggiare il compleanno tra i poliziotti in servizio in questa provincia, ha assunto per tutti gli appartamenti alla Polizia di Stato una particolare valenza, perché ha dimostrato che, nonostante il tempo passato, l’Ispettore considera la Questura ancora “casa sua”, una casa in cui lei, come ha scritto al Sig. Questore, “ha passato gran parte della vita al servizio dei cittadini, onorata di vestire una divisa, che rappresenta un’istituzione in cui ho sempre creduto”.

Ogni momento della cerimonia, sobria ma essenziale, piena di attimi di commozione, e riflessione ha voluto sottolineare ed esaltare l’impegno delle donne in divisa le quale quotidianamente offrono il loro servizio per il bene e la sicurezza pubblica, fianco a fianco ai colleghi uomini.

Schierate dieci poliziotte con indosso le divise di tutte le specialità della Polizia di Stato: ad aprire la piccola parata un assistente che indossava la divisa storica del Corpo Femminile della Polizia, a sottolineare la continuità tra il passato e il presente dell’Istituzione.

Il Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli durante il suo intervento ha inviato il suo saluto a tutte le donne della Polizia di Stato e in particolare alle due “donne poliziotto” in quiescenza, la Dott.ssa Fernanda Santorsola, già Capo della Squadra Mobile nel 1981 presso la Questura di Ancona e l’Ispettore Capo Maria Caterina Matera che dal 1961 ha prestato servizio nel capoluogo dorico, ripercorrendo le tappe principali della storia dell’Istituzione e scegliendo, infine, un motto che riassumere ed indicata immediatamente il grande compito e la grande missione della Polizia di Stato: “Esserci sempre!”.

Prima del termine della cerimonia è stato rivolto un pensiero a tutte le donne dedicando loro le toccanti parole di una grande donna, Madre Teresa di Calcutta:

“Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,

i capelli diventano bianchi,

i giorni si trasformano in anni…

Però ciò che è importante non cambia;

la tua forza e la tua convinzione non hanno età.

Il tuo spirito è la colla di qualsiasi tela di ragno.

Dietro ogni linea di arrivo c`è una linea di partenza.

Dietro ogni successo c`è un’altra delusione.

Fino a quando sei viva, sentiti viva.

Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.

Non vivere di foto ingiallite…

insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.

Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c`è in te.

Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto”.



Loading...