Home Cronaca Cronaca Ascoli Piceno

HAEMONETICS. L’ASSESSORE LUCHETTI HA INCONTRATO I VERTICI AZIENDALI

0
CONDIVIDI

luchetti-marcoASCOLI PICENO. 23 GIU. Una dilazione dei termini decisi dalla multinazionale americana, proprietaria della HAEMONETICS, per la chiusura dello stabilimento di Campolungo di Ascoli Piceno e consentire la valutazione di eventuali proposte di acquisto, salvaguardando i livelli occupazionali nonché la continuità del processo produttivo.

E’ quanto ha chiesto l’assessore regionale al Lavoro, Marco Luchetti al rappresentante dell’azienda, responsabile per l’Europa, James Wulf , in un incontro questa mattina in Regione per esaminare la vicenda che sta assumendo i contorni inquietanti di un’emergenza occupazionale.

La multinazionale aveva acquisito ad agosto 2012 la sede di Campolungo, unica in Italia, dove 185 dipendenti si occupano della produzione di materiale per la gestione del plasma sanguigno nelle diverse fasi di approvvigionamento e trasfusione ed ora la proprietà ha comunicato la chiusura per questioni legate alla competizione sui mercati internazionali.

Nel corso dell’incontro Wulf ha ribadito la decisione di chiudere la sede alla scadenza dei due anni dei contratti di solidarietà, cioè il 31 luglio prossimo.

Alla richiesta dell’assessore di concedere più tempo per avere maggiori opportunità di eventuali proposte di acquirenti, Wulf ha risposto che si prenderà 15 giorni per comunicare l’accoglimento e riferirne in un apposito nuovo incontro in Regione.

Al termine dell’incontro con Wulf , l’assessore Luchetti ha incontrato anche le delegazioni delle Organizzazioni Sindacali per riferire gli esiti dell’incontro, assicurando loro aggiornamenti costanti nel caso di novità che dovessero emergere nei prossimi giorni.



Loading...