Home Cronaca Cronaca Ancona

Polizia arresta due rapinatori ad Ancona

polizia

Intensa attività delle Volanti della Questura di Ancona nelle ultime 24 ore che ha portato all’arresto di due persone.

Erano le 20.30 circa di ieri, quando gli Agenti delle Volanti sono intervenuti in Via G. Bruno ove era stata segnalata al 113 una lite animata nei pressi di un Kebab.

Giunti subito sul posto gli Agenti identificavano un 23enne anconetano, di origini nord africane, con diversi precedenti di polizia per stupefacenti e reati contro il patrimonio il quale, in evidente stato di agitazione, inveiva nei confronti di un uomo all’uscita del locale.

Nell’occasione i poliziotti effettuavano alcuni rapidi accertamenti appurando che il giovane, poco prima, si era accorto che l’uomo, un anconetano di 63 anni, aveva nel portafogli una consistente somma di denaro in quanto aveva acquistato alcuni pacchetti di sigarette presso la vicina tabaccheria.

Poiché i due si conoscevano di vista, il giovane lo avvicinava con una scusa accompagnandolo poi nel negozio di kebab ove il sessantenne ordinava una porzione di patatine fritte.

Stranamente, però, il giovane si rivolgeva freneticamente all’esercente per accelerare l’acquisto ..sbrigati…quanto tempo ci vuole.. .

Subito dopo, una volta usciti dal locale, mentre l’uomo mangiava le patatine, il giovane tentava di farsi consegnare il portafogli contenente 1400 euro minacciandolo di spaccargli la faccia se non gliele avesse dati.

Nel frattempo sul posto giungevano le Volanti che bloccavano il giovane traendolo in arresto.

Questa mattina, verso le 10.30, gli Agenti delle Volanti intervenivano in Via Flaminia, altezza Palombina, ove era stato segnalato al 113 da un solerte cittadino, un soggetto che era entrato in una villetta da una finestra. Immediatamente i poliziotti circondavano l’abitazione in modo da precludere al soggetto ogni via di fuga. Accedendo da una finestra con i vetri rotti dalla quale il ladro era riuscito ad entrare, le “pantere” riuscivano ad individuare l’uomo che, vistosi scoperto, gettava contro i poliziotti una grossa telecamera che aveva trafugato. Poi cercava la fuga dall’altra parte dell’abitazione tentando di scappare da una finestra ove però era posizionato un altro Agente. Quindi. si liberava dei gioielli che aveva rubato e tirava fuori un coltello a serramanico minacciando gli Agenti.

In pochi secondi l’uomo veniva immobilizzato dai poliziotti che riuscivano a disarmarlo ed ammanettarlo.

N.N., tunisino di 23 anni, con diversi precedenti per reati contro  il patrimonio, veniva arrestato per tentata rapina, fatto aggravato dall’uso dell’arma e in una abitazione, e condotto presso il Carcere di Montacuto a disposizione dell’A.G.

La Polizia di Stato ringrazia la cittadinanza per la preziosissima collaborazione

Previous articleScossa di terremoto da 4.6 vicino a Ravenna
Next articleFondi contrasto violenza di genere, Marche tra le prime in Italia