Home Economia Economia Ancona

Settore calzaturiero, la crisi investe anche le Marche

0
CONDIVIDI

La crisi Covid-19 colpisce duramente il settore calzaturiero italiano che nei primi mesi del 2020 registra un crollo delle esportazioni e dei consumi. I dati raccolti ed elaborati dal Centro Studi di Confindustria Moda per Assocalzaturifici parlano chiaro: a marzo l’export è calato del -33,7% in quantità e del -30% in valore, mentre sul fronte dei consumi si rileva un calo delle vendite nei primi quattro mesi del -29,7% a volume e del -33,7% in termini di spesa.

Nel primo trimestre, nelle Marche flessione importante sul fronte delle esportazioni (-16,1% a valore). Il numero di imprese attive produttrici di calzature e componentistica ha registrato un saldo negativo di 54 unità rispetto a dicembre (-1,7%), con la perdita di -361 addetti (pari al -1,6%, tra industria e artigianato): dati che ancora ovviamente non registrano gli effetti dell’emergenza Covid-19. Impennata invece, nei primi 5 mesi, nel ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni (+368%): 5,1 milioni di ore autorizzate contro il milione di gennaio-maggio 2019.



Loading...