Home Consumatori Consumatori Ancona

Stoccafisso all’Anconitana, oltre 400 adesioni all’iniziativa

0
CONDIVIDI
Stoccafisso all'Anconitana, oltre 400 adesioni all'iniziativa

Festa dell’Immacolata: oltre 400 hanno risposto alla chiamata dell’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana

Oltre 400 persone hanno partecipato alla “Conviviale Virtuale” promossa dall’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana, alla quale hanno aderito ben nove ristoranti che hanno dedicato un menù allo stoccafisso all’anconitana.
Il piatto prelibato della nostra gastronomia cittadina ha visto in campo nove rinomati ristoranti che hanno risposto alla chiamata dell’Accademia. Infatti La Degosteria,  il Ristorante Gino, la Trattoria Carotti,  la Trattoria La Moretta, la Trattoria del Piano, La Bottega di Pinocchio, l’Osteria della Piazza , tutti di Ancona,  La Cantinetta del Conero Osimo- Baraccola e L’ Arnia del Cuciniere di Falconara, si sono prodigati nel cucinare lo stoccafisso secondo  la tradizione gastronomica locale, pur nel rispetto del disciplinare dell’Accademia,  personalizzandolo ed   elaborandolo con sfumature e note  personali che esaltano la bontà del piatto.  Inoltre la specialità comprende tanti altri ingredienti tutti locali, dai vini a partire dal verdicchio, dal miglior olio extra vergine, dalle patate, ai pomodori, alle olive alle spezie; tutte prelibatezze del nostro territorio.
La pandemia, con le nuove regole, ha cambiato le nostre abitudini. Ne stiamo soffrendo noi ma ancora di più i nostri ristoratori, che stanno subendo enormi danni economici che mettono a rischio le loro attività.  Anche per sostenere  i ristoratori i soci dell’accademia hanno aderito in massa all’iniziativa e tutti si sono prodigati per l’ottima riuscita dell’iniziativa. Non solo, In questo periodo l’Accademia dello Stoccafisso all’anconitana ha partecipato all’ evento “Stoccafisso senza Frontiere” promosso da Tipicità; un evento online che ha visto confrontarsi ben 12 confraternite italiane dello stoccafisso, a partire da quelle dell’Accademie della Sicilia e della Calabria e quella Ligure, del Baccalà alla Vicentina, alla Veneranda Confraternita Stofiss dei Frati di Rovereto alla Confraternita del Baccalà Mantecato, oltre quella del Fermano e di Porto S. Elpidio, che hanno presentato le loro “golose” ricette. Per l’Accademia di Ancona è intervenuta la chef Michela Polverini titolare del Ristorante Gino, con una illustrazione della ricetta strabiliante, oltre a Pericle Truja, presidente dell’Accademia che ha illustrato le numerose attività svolte in questo difficile anno.



Loading...