Home Spettacolo Spettacolo Ancona

Presentato il Clown e Clown Festival 2015

0
CONDIVIDI

ANCONA 25 SET. E’ stata presentata questa mattina in conferenza stampa in Regione l’XI edizione di Clown&Clown Festival 2015, la manifestazione internazionale che animerà per una settimana dal 27 settembre al 4 ottobre Monte San Giusto.
“ E’ un’iniziativa – ha sottolineato l’assessore regionale al Turismo-Cultura,Moreno Pieroni – che nel corso del tempo è diventata un orgoglio per la nostra regione. Non solo si caratterizza per un grande impatto turistico e culturale, una grande festa per tutti organizzata in periodo di destagionalizzazione, ma soprattutto una delle poche manifestazioni che sanno coniugare questi elementi importanti ad un messaggio di forte significato sociale e di solidarietà che si riassume nel sorriso come dono di sé agli altri. Per questo la Regione Marche esprime vicinanza ai contenuti di questa iniziativa ed abbiamo voluto segnare con questa presentazione di oggi il pieno sostegno. Del resto se negli anni personalità della cultura e del sociale come Don Luigi Ciotti quest’anno hanno aderito con la massima disponibilità, significa che l’impegno, la passione, la professionalità degli organizzatori e di tutti i cittadini che partecipano attivamente costituiscono un infuso raro e introvabile che ne fanno davvero un unicum a livello nazionale e internazionale.”
La passione, appunto , di 25 anni di Arte di strada della Mabò Band con Amilcare Pompei e Renzo Stizza, Fabrizio Palazzetti ideatori della manifestazione con l’intento di unire le due anime dei clown, quella artistica e quella sociale, dagli artisti di strada ai clown-dottori passando per personaggi famosi che ogni anno partecipano gratuitamente perché condividono il valore sociale ed educativo dell’evento. Anche per questa edizione hanno promesso risate ed emozioni forti a cominciare dal naso rosso da clown issato sul campanile di Monte san Giusto, diventato ormai un simbolo di Clown&Clown. Una manifestazione a cui credono anche molti imprenditori locali che sponsorizzano le diverse e originali sezioni in cui è articolato il programma della settimana e che è diventata la “casa” delle oltre 100 associazioni nazionali di clownterapia che qui ogni anno si radunano per incontarsi e confrontarsi.
Alla conferenza ha partecipato, oltre alla Presidente dell’Ente Clown&Clown, Alessandra Aliberti anche l’assessore comunale Paolo Luciani che, evidenziando la partecipazione attiva di tutti i cittadini alla manifestazione, ha anche lanciato il brand Monte San Giusto “ Città del Sorriso”, un logo che distinguerà le attività economiche, sociali e culturali della cittadina per segnare la cifra di Clown&Clown.
Monte San Giusto si trasformerà in un grande circo a cielo aperto con tante meravigliose scenografie ed addobbi, come l’enorme naso rosso che domina dal campanile della chiesa, al quale si aggiunge per la prima volta lo yarn bombing, arte di strada che impiega filati colorati lavorati a maglia o ad uncinetto, con i quali i sangiustesi stanno vestendo la città, i suoi alberi, le maniglie delle porte, i vasi, le cassette delle lettere, ecc…
Un grande “festival del sorriso” che dal 2005 si fa messaggero del valore universale e terapeutico della risata in una girandola di emozioni con tanti ospiti tra spettacoli, mostre fotografiche, incontri con l’autore, conferenze, workshop, yoga della risata, flash mob e grandi eventi di piazza con programma completo in www.clowneclown.org

IL PROGRAMMA DEI PRIMI GIORNI – La giornata inaugurale e il CLOWNFACTOR
Domenica 27 settembre, alle ore 14.30 ci sarà l’inaugurazione della “Città del Sorriso” alla Porta Romana, che come ogni anno viene trasformata nella porta di ingresso di un grande circo a cielo aperto. Il sindaco taglierà il nastro sulle note della Junior Band e dei Pata Pata Clown e subito dopo ci si sposterà in Piazza Joeuf per la presentazione libro fotografico “Ho fatto un sogno – 10 anni di Clown&Clown Festival”, progetto editoriale nato all’indomani dell’Edizione 2014, la numero 10, dall’esigenza, condivisa dall’Amministrazione Comunale e dall’Ente Clown&Clown, di realizzare una pubblicazione celebrativa dell’evoluzione della manifestazione dal 2005 ad oggi.
Verranno poi presentate le nove compagnie partecipanti al ClownFactor e alle ore 16 vengono inaugurate le mostre fotografiche nei vicoli del centro storico e la mostra “Libri senza parole” nel Polo Museale all’interno del progetto nazionale “La Biblioteca che verrà” che raccogliere fondi per creare una biblioteca per i popoli migranti a Lampedusa.
Alle 16:30 viene presentato HAPPINESS IS A CHOISE, un nuovo grande murale della Città del Sorriso realizzato da Mattia Orsili, Elia Aliberti e Mauro Spinelli. Alle 17 in varie location del centro storico ci saranno esibizioni delle compagnie partecipanti ClownFactor.
Alle 21.30 ci sarà il momento che tutti aspettano ogni anno con gioia, senza il quale la “Città del Sorriso” non potrebbe chiamarsi tale: l’accensione del grande naso rosso del campanile della chiesa. Alle 22 si concluderà in con l’inaugurazione del GalizioTorresiCircus, un grande tendone da circo messo a disposizione del festival dalla generosità dell’azienda GalizioTorresi, all’interno del quale si svolgerà lo spettacolo “COSA SOGNA UN CLOWN?” con i ragazzi della scuola secondaria di 1° grado “L. Lotto” di Monte San Giusto che raccontano cosa è per loro la città del sorriso.
Nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì sono in programma al mattino incontri e spettacoli per le scuole sotto al tendone da circo, nei pomeriggi letture animate e presentazioni di libri e la sera l’appuntamento al tendone con l’imperdibile seconda edizione del CLOWNFACTOR, una parodia dei reality e talent show televisivi attraverso il quale vengono selezionate le compagnie artistiche finaliste del quinto ‘Premio Takimiri – Una vita per il Circo’ la cui finale si svolgerà sabato 3 ottobre. Il Clownfactor è a cura dell’attrice e regista Vanessa Spernanzoni. Durante il giorno i concorrenti saranno impegnati in sfide della risata, all’interno di una casa in campagna in cui vengono ospitati per tutta la durata del festival, e la sera alle ore 21:30 si esibiranno davanti al pubblico e ad una giuria di esperti.

IL PREMIO “CLOWN NEL CUORE” A DON LUIGI CIOTTI E ENRICO BRIGNANO
Il Premio “Clown Nel Cuore” è un riconoscimento che dal 2008 viene consegnato a personaggi che sanno unire comicità e gioia di vivere alla solidarietà, diventando modelli positivi per la comunità. Negli anni sono stati insigniti del premio Giorgio Panariello, Enzo Iacchetti, Michael Christensen, Lino Banfi, Patch Adams e Giobbe Covatta.
In un periodo storico in cui la cronaca giornaliera è purtroppo lo specchio di una grave crisi culturale, sociale e civile, l’organizzazione ha deciso di consegnare un DOPPIO PREMIO “CLOWN NEL CUORE” a due grandi persone che hanno a cuore i valori e i messaggi del Clown&Clown Festival e che li mettono in pratica con forza e coraggio.
Venerdì 2 ottobre verrà consegnato il Premio a DON LUIGI CIOTTI che nel 1965 a Torino fondò il Gruppo Abele, oggi accanto a giovani e adulti con problemi di dipendenza, donne costrette alla prostituzione, migranti, malati di Aids, famiglie in difficoltà. Convinto che solo il “noi” possa costruire cambiamento e giustizia sociale, nel 1995 don Ciotti ha dato origine a Libera, che oggi coordina l’impegno di oltre 1.600 realtà in Italia e in Europa, attive nel contrasto alla criminalità organizzata, alle mafie e nella promozione di una cultura della legalità e della responsabilità.
Domenica 4 ottobre verrà consegnato il Premio ad ENRICO BRIGNANO, noto attore, comico, regista e conduttore televisivo italiano spesso impegnato nel sociale, come per esempio nei confronti dell’Associazione Andrea Tudisco Onlus di Roma, attiva dal 1997 in progetti rivolti in particolare a bambini affetti da gravi patologie ed alle loro famiglie attraverso la clown-terapia.

 

SIMONA ATZORI, DAVID LARIBLE, ENZO IACCHETTI E TANTI ALTRI OSPITI
Quale paladina del vivere in positivo sarà ospite l’eccezionale artista e scrittrice SIMONA ATZORI, ragazza priva di braccia dalla nascita che non si è mai persa d’animo intraprendendo sin da giovane l’attività di pittrice e di ballerina classica. Il 3 ottobre Simona condurrà il workshop intitolato “Il coraggio di essere felici” (info per iscrizioni in www.clowneclown.org), con la sua carica vitale ed il suo bellissimo sorriso che comunicano emozioni e quel desiderio che c’è dentro ognuno di noi di rendere la propria vita degna di essere vissuta.
Il principale ospite clown sarà DAVID LARIBLE, uno dei più noti e bravi al mondo, vincitore del Clown d’Argento al Festival di Montecarlo nel 1988, del Clown d’Oro nel 1999, e conosciuto al pubblico della TV per aver affiancato Andrea Lehotská nella conduzione di Circo Estate su Rai 3 nel 2012 e nel 2013.
David Larible farà parte della giuria del Premio Takimiri, animerà il grande evento “Hug of Colors” e sarà tra i protagonisti del “Gran Galà della Risata” del 2 ottobre insieme al Trio di Montatori Okea di Colorado composto da Enzo Polidoro, Didi Mazzilli e Andrea Viganò, ad altri artisti italiani quali Matteo Galbusera, Matthias Martelli e Ugo Sanchez Jr., alla coppia nordamericana Strange Comedy e al trio Olè capitanato dall’americano Paul Moroccos.
ENZO IACCHETTI, “Zio Enzino” come viene chiamato affettuosamente a Monte San Giusto, il 1° ottobre alle ore 22:00 sotto il tendone GalizioTorresiCircus, sarà protagonista di una intervista pubblica intitolata “Storia di un ragazzo che scoprì di avere un cuore Clown”, in cui racconterà la sua vita, i suoi successi e le sue delusioni fino all’esperienza del Clown&Clown Festival al quale partecipa generosamente da cinque edizioni.

LA CLOWN-TERAPIA, GLI INCONTRI PER LE SCUOLE, I WORKSHOP, LE MOSTRE, LO YOGA DELLA RISATA, ECC..
Come sempre ci saranno decine di associazioni operanti nel settore della clown-terapia che organizzano, con il coordinamento della Federazione Nazionale Clown Dottori, workshop e seminari sul tema.
Sotto lo chapiteau si svolgeranno altri show, i dopo-festival, un workshop a cura dell’artista Mister David dal titolo “On the road a game!” su come attirare l’attenzione del pubblico in strada creando un teatro urbano e sulla giocoleria, oltre a laboratori ed incontri per gli allievi delle scuole della provincia tra i quali uno condotto da Francis Calsolaro, clown e ideatore di missioni umanitarie come la recente “Il Saluto del Cuore” in Cambogia .
La “Notte Clown” del 3 ottobre sarà ricca di spettacoli e si concluderà con il concerto dell’Orchestra Mancina.
Le sezioni “ClownBook” e “Libreria delle Meraviglie” proporranno reading, presentazioni di libri, incontri con l’autore, letture animate, laboratori. Per la seconda volta si svolgerà il seminario per diventare ‘Leader Internazionale di Yoga della Risata’ condotto da Lara Luccaccioni, uno dei 4 Master Trainer italiani, certificata in India direttamente dal Dottor Madan Kataria e World Laughter Ambassador. Info e prenotazioni al 3343256678. Ci sarà anche una sessione speciale aperta a tutti venerdì 2 ottobre, oltre a Flash Mob della Risata durante il Festival!

I GRANDI EVENTI DI PIAZZA
Una delle principali specificità del festival è l’ideazione e l’organizzazione di GRANDI EVENTI DI PIAZZA che coinvolgono un pubblico molto numeroso. Ci sarà l’evento “Hug of Colors” con centinaia di bambini vestiti di bianco che immergeranno le mani in vernici naturali e si coloreranno abbracciandosi, la “Esplosione di Colori” con suoni, giochi, balli e nuvole di colore che dipingeranno i parteciparti dalla testa ai piedi e per tradizione si terminerà con l’oramai famoso e atteso “RIMBALZI DI GIOIA”, entusiasmante e gigantesca animazione di piazza con migliaia di mega palloncini colorati che ogni anno mandano letteralmente in delirio i sempre più numerosi presenti (più di 15.000 nell’ultima edizione). Proprio durante questa grande festa finale che verrà consegnato il premio ad Enrico Brignano che chiuderà l’undicesima edizione del festival.

presentata questa mattina in conferenza stampa in Regione l’XI edizione di Clown&Clown Festival 2015, la manifestazione internazionale che animerà per una settimana dal 27 settembre al 4 ottobre Monte San Giusto.
“ E’ un’iniziativa – ha sottolineato l’assessore regionale al Turismo-Cultura,Moreno Pieroni – che nel corso del tempo è diventata un orgoglio per la nostra regione. Non solo si caratterizza per un grande impatto turistico e culturale, una grande festa per tutti organizzata in periodo di destagionalizzazione, ma soprattutto una delle poche manifestazioni che sanno coniugare questi elementi importanti ad un messaggio di forte significato sociale e di solidarietà che si riassume nel sorriso come dono di sé agli altri. Per questo la Regione Marche esprime vicinanza ai contenuti di questa iniziativa ed abbiamo voluto segnare con questa presentazione di oggi il pieno sostegno. Del resto se negli anni personalità della cultura e del sociale come Don Luigi Ciotti quest’anno hanno aderito con la massima disponibilità, significa che l’impegno, la passione, la professionalità degli organizzatori e di tutti i cittadini che partecipano attivamente costituiscono un infuso raro e introvabile che ne fanno davvero un unicum a livello nazionale e internazionale.”
La passione, appunto , di 25 anni di Arte di strada della Mabò Band con Amilcare Pompei e Renzo Stizza, Fabrizio Palazzetti ideatori della manifestazione con l’intento di unire le due anime dei clown, quella artistica e quella sociale, dagli artisti di strada ai clown-dottori passando per personaggi famosi che ogni anno partecipano gratuitamente perché condividono il valore sociale ed educativo dell’evento. Anche per questa edizione hanno promesso risate ed emozioni forti a cominciare dal naso rosso da clown issato sul campanile di Monte san Giusto, diventato ormai un simbolo di Clown&Clown. Una manifestazione a cui credono anche molti imprenditori locali che sponsorizzano le diverse e originali sezioni in cui è articolato il programma della settimana e che è diventata la “casa” delle oltre 100 associazioni nazionali di clownterapia che qui ogni anno si radunano per incontarsi e confrontarsi.
Alla conferenza ha partecipato, oltre alla Presidente dell’Ente Clown&Clown, Alessandra Aliberti anche l’assessore comunale Paolo Luciani che, evidenziando la partecipazione attiva di tutti i cittadini alla manifestazione, ha anche lanciato il brand Monte San Giusto “ Città del Sorriso”, un logo che distinguerà le attività economiche, sociali e culturali della cittadina per segnare la cifra di Clown&Clown.
Monte San Giusto si trasformerà in un grande circo a cielo aperto con tante meravigliose scenografie ed addobbi, come l’enorme naso rosso che domina dal campanile della chiesa, al quale si aggiunge per la prima volta lo yarn bombing, arte di strada che impiega filati colorati lavorati a maglia o ad uncinetto, con i quali i sangiustesi stanno vestendo la città, i suoi alberi, le maniglie delle porte, i vasi, le cassette delle lettere, ecc…
Un grande “festival del sorriso” che dal 2005 si fa messaggero del valore universale e terapeutico della risata in una girandola di emozioni con tanti ospiti tra spettacoli, mostre fotografiche, incontri con l’autore, conferenze, workshop, yoga della risata, flash mob e grandi eventi di piazza con programma completo in www.clowneclown.org

IL PROGRAMMA DEI PRIMI GIORNI – La giornata inaugurale e il CLOWNFACTOR
Domenica 27 settembre, alle ore 14.30 ci sarà l’inaugurazione della “Città del Sorriso” alla Porta Romana, che come ogni anno viene trasformata nella porta di ingresso di un grande circo a cielo aperto. Il sindaco taglierà il nastro sulle note della Junior Band e dei Pata Pata Clown e subito dopo ci si sposterà in Piazza Joeuf per la presentazione libro fotografico “Ho fatto un sogno – 10 anni di Clown&Clown Festival”, progetto editoriale nato all’indomani dell’Edizione 2014, la numero 10, dall’esigenza, condivisa dall’Amministrazione Comunale e dall’Ente Clown&Clown, di realizzare una pubblicazione celebrativa dell’evoluzione della manifestazione dal 2005 ad oggi.
Verranno poi presentate le nove compagnie partecipanti al ClownFactor e alle ore 16 vengono inaugurate le mostre fotografiche nei vicoli del centro storico e la mostra “Libri senza parole” nel Polo Museale all’interno del progetto nazionale “La Biblioteca che verrà” che raccogliere fondi per creare una biblioteca per i popoli migranti a Lampedusa.
Alle 16:30 viene presentato HAPPINESS IS A CHOISE, un nuovo grande murale della Città del Sorriso realizzato da Mattia Orsili, Elia Aliberti e Mauro Spinelli. Alle 17 in varie location del centro storico ci saranno esibizioni delle compagnie partecipanti ClownFactor.
Alle 21.30 ci sarà il momento che tutti aspettano ogni anno con gioia, senza il quale la “Città del Sorriso” non potrebbe chiamarsi tale: l’accensione del grande naso rosso del campanile della chiesa. Alle 22 si concluderà in con l’inaugurazione del GalizioTorresiCircus, un grande tendone da circo messo a disposizione del festival dalla generosità dell’azienda GalizioTorresi, all’interno del quale si svolgerà lo spettacolo “COSA SOGNA UN CLOWN?” con i ragazzi della scuola secondaria di 1° grado “L. Lotto” di Monte San Giusto che raccontano cosa è per loro la città del sorriso.
Nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì sono in programma al mattino incontri e spettacoli per le scuole sotto al tendone da circo, nei pomeriggi letture animate e presentazioni di libri e la sera l’appuntamento al tendone con l’imperdibile seconda edizione del CLOWNFACTOR, una parodia dei reality e talent show televisivi attraverso il quale vengono selezionate le compagnie artistiche finaliste del quinto ‘Premio Takimiri – Una vita per il Circo’ la cui finale si svolgerà sabato 3 ottobre. Il Clownfactor è a cura dell’attrice e regista Vanessa Spernanzoni. Durante il giorno i concorrenti saranno impegnati in sfide della risata, all’interno di una casa in campagna in cui vengono ospitati per tutta la durata del festival, e la sera alle ore 21:30 si esibiranno davanti al pubblico e ad una giuria di esperti.

IL PREMIO “CLOWN NEL CUORE” A DON LUIGI CIOTTI E ENRICO BRIGNANO
Il Premio “Clown Nel Cuore” è un riconoscimento che dal 2008 viene consegnato a personaggi che sanno unire comicità e gioia di vivere alla solidarietà, diventando modelli positivi per la comunità. Negli anni sono stati insigniti del premio Giorgio Panariello, Enzo Iacchetti, Michael Christensen, Lino Banfi, Patch Adams e Giobbe Covatta.
In un periodo storico in cui la cronaca giornaliera è purtroppo lo specchio di una grave crisi culturale, sociale e civile, l’organizzazione ha deciso di consegnare un DOPPIO PREMIO “CLOWN NEL CUORE” a due grandi persone che hanno a cuore i valori e i messaggi del Clown&Clown Festival e che li mettono in pratica con forza e coraggio.
Venerdì 2 ottobre verrà consegnato il Premio a DON LUIGI CIOTTI che nel 1965 a Torino fondò il Gruppo Abele, oggi accanto a giovani e adulti con problemi di dipendenza, donne costrette alla prostituzione, migranti, malati di Aids, famiglie in difficoltà. Convinto che solo il “noi” possa costruire cambiamento e giustizia sociale, nel 1995 don Ciotti ha dato origine a Libera, che oggi coordina l’impegno di oltre 1.600 realtà in Italia e in Europa, attive nel contrasto alla criminalità organizzata, alle mafie e nella promozione di una cultura della legalità e della responsabilità.
Domenica 4 ottobre verrà consegnato il Premio ad ENRICO BRIGNANO, noto attore, comico, regista e conduttore televisivo italiano spesso impegnato nel sociale, come per esempio nei confronti dell’Associazione Andrea Tudisco Onlus di Roma, attiva dal 1997 in progetti rivolti in particolare a bambini affetti da gravi patologie ed alle loro famiglie attraverso la clown-terapia.

SIMONA ATZORI, DAVID LARIBLE, ENZO IACCHETTI E TANTI ALTRI OSPITI
Quale paladina del vivere in positivo sarà ospite l’eccezionale artista e scrittrice SIMONA ATZORI, ragazza priva di braccia dalla nascita che non si è mai persa d’animo intraprendendo sin da giovane l’attività di pittrice e di ballerina classica. Il 3 ottobre Simona condurrà il workshop intitolato “Il coraggio di essere felici” (info per iscrizioni in www.clowneclown.org), con la sua carica vitale ed il suo bellissimo sorriso che comunicano emozioni e quel desiderio che c’è dentro ognuno di noi di rendere la propria vita degna di essere vissuta.
Il principale ospite clown sarà DAVID LARIBLE, uno dei più noti e bravi al mondo, vincitore del Clown d’Argento al Festival di Montecarlo nel 1988, del Clown d’Oro nel 1999, e conosciuto al pubblico della TV per aver affiancato Andrea Lehotská nella conduzione di Circo Estate su Rai 3 nel 2012 e nel 2013.
David Larible farà parte della giuria del Premio Takimiri, animerà il grande evento “Hug of Colors” e sarà tra i protagonisti del “Gran Galà della Risata” del 2 ottobre insieme al Trio di Montatori Okea di Colorado composto da Enzo Polidoro, Didi Mazzilli e Andrea Viganò, ad altri artisti italiani quali Matteo Galbusera, Matthias Martelli e Ugo Sanchez Jr., alla coppia nordamericana Strange Comedy e al trio Olè capitanato dall’americano Paul Moroccos.
ENZO IACCHETTI, “Zio Enzino” come viene chiamato affettuosamente a Monte San Giusto, il 1° ottobre alle ore 22:00 sotto il tendone GalizioTorresiCircus, sarà protagonista di una intervista pubblica intitolata “Storia di un ragazzo che scoprì di avere un cuore Clown”, in cui racconterà la sua vita, i suoi successi e le sue delusioni fino all’esperienza del Clown&Clown Festival al quale partecipa generosamente da cinque edizioni.

LA CLOWN-TERAPIA, GLI INCONTRI PER LE SCUOLE, I WORKSHOP, LE MOSTRE, LO YOGA DELLA RISATA, ECC..
Come sempre ci saranno decine di associazioni operanti nel settore della clown-terapia che organizzano, con il coordinamento della Federazione Nazionale Clown Dottori, workshop e seminari sul tema.
Sotto lo chapiteau si svolgeranno altri show, i dopo-festival, un workshop a cura dell’artista Mister David dal titolo “On the road a game!” su come attirare l’attenzione del pubblico in strada creando un teatro urbano e sulla giocoleria, oltre a laboratori ed incontri per gli allievi delle scuole della provincia tra i quali uno condotto da Francis Calsolaro, clown e ideatore di missioni umanitarie come la recente “Il Saluto del Cuore” in Cambogia .
La “Notte Clown” del 3 ottobre sarà ricca di spettacoli e si concluderà con il concerto dell’Orchestra Mancina.
Le sezioni “ClownBook” e “Libreria delle Meraviglie” proporranno reading, presentazioni di libri, incontri con l’autore, letture animate, laboratori. Per la seconda volta si svolgerà il seminario per diventare ‘Leader Internazionale di Yoga della Risata’ condotto da Lara Luccaccioni, uno dei 4 Master Trainer italiani, certificata in India direttamente dal Dottor Madan Kataria e World Laughter Ambassador. Info e prenotazioni al 3343256678. Ci sarà anche una sessione speciale aperta a tutti venerdì 2 ottobre, oltre a Flash Mob della Risata durante il Festival!

I GRANDI EVENTI DI PIAZZA
Una delle principali specificità del festival è l’ideazione e l’organizzazione di GRANDI EVENTI DI PIAZZA che coinvolgono un pubblico molto numeroso. Ci sarà l’evento “Hug of Colors” con centinaia di bambini vestiti di bianco che immergeranno le mani in vernici naturali e si coloreranno abbracciandosi, la “Esplosione di Colori” con suoni, giochi, balli e nuvole di colore che dipingeranno i parteciparti dalla testa ai piedi e per tradizione si terminerà con l’oramai famoso e atteso “RIMBALZI DI GIOIA”, entusiasmante e gigantesca animazione di piazza con migliaia di mega palloncini colorati che ogni anno mandano letteralmente in delirio i sempre più numerosi presenti (più di 15.000 nell’ultima edizione). Proprio durante questa grande festa finale che verrà consegnato il premio ad Enrico Brignano che chiuderà l’undicesima edizione del festival.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here