Home Sport Sport Pesaro-Urbino

Scuola e Calcio alleanza educativa sostenuta dalla K Sport

0
CONDIVIDI
Scuola e Calcio alleanza educativa sostenuta dalla K Sport

K-Sport Venerdi’ 29 ospite della sala riunioni del Palazzetto Mondolce di Urbino 

K-Sport, azienda leader nella produzione di report sportivi e nel mondo del calcio d’elitè, organizza, con la collaborazione della Scuola di Scienze Motorie dell’Università di Urbino Carlo Bo, DISB, “Match e training Analysis”. Numerosi gli studenti che hanno preso parte all’incontro. Il corso, suddiviso in 4 moduli (analisi tecnico/tattica, fisica, scouting e game intelligence) è tenuto dai più importanti operatori della Match Analysis nazionale ed internazionale, con contenuti legati al Calcio d’elité, con riferimenti ad altri sport di rilievo quali Pallacanestro, Pallavolo, Ginnastica, Sci, Pattinaggio, Equitazione Tennis ed altri.

Tra i relatori, il Presidente della società biancazzurra Mauro Vichi, ha illustrato la struttura societaria e l’organizzazione tecnica della società di Vallefoglia, soffermandosi, in particolar modo, sulla componente organizzativa. Il Patron, ha poi proseguito, volgendo l’attenzione su un club che conta piu’ di 400 iscritti, con annesse problematiche di diverso tipo, che possono insorgere, soffermandosi sulla complessita’ della gestione di tre impianti sportivi. A questi si aggiunge quello di Morciola, che ha breve verrà rinnovato, con tribuna coperta e impianto di illuminazione omologato al led. Un breve cenno, è stato fatto, sull’importanza, che una società sportiva deve avere, nei confronti della componente amministrativa e contabile, in quanto un club con questi numeri, oggi, è ritenuto un’azienda vera e propria. Un altro aspetto che è stato preso in considerazione, è stato quello della comunicazione, da questa stagione infatti è stata inserita una nuova figura Responsabile della Comunicazione, in quanto, oggi, non è piu’ sufficiente lavorare bene, se il tutto non viene fatto conoscere sia all’interno ma soprattutto all’esterno della società sportiva.

A seguire Samuele Fini Responsabile del Settore Giovanile che ha spiegato il proprio ruolo, la scelta degli allenatori, la programmazione e la metodologia di lavoro, volta ad accrescere, in maniera in primis individuale, tutte le specifiche motorie, coordinative, tecniche, per avere poi atleti pronti per le categorie agonistiche, Prima Squadra, ma anche professionistiche. Un invito rivolto anche ai corsisti, che hanno grandi possibilità di far crescere le società sportive con il loro apporto e conoscenze, mettendosi in gioco, specie in ambito dilettantistico, dove questi sistemi sono meno conosciuti. La crescita poi che si evince, avvalendosi della tecnologia creata da Mirko Marcolini, risulta esponenziale, con l’invito, agli stessi studenti di venire a vedere le sedute di allenamento che vengono svolte, in un’ottica di collaborazione. Infine è stata posta l’attenzione su: collaborazione con Atalanta, con il Maestro di Tecnica Ivan Zauli, utilizzo della metodologia WaterBall, tutto ad avvalorare il lavoro svolto. Alla K Sport Academy Azzurra l’allenamento viene strutturato a stazioni, con un rapporto allenatore-giocatore di uno a dieci, in modo che tutti i bambini e i ragazzi, abbiano la possibilità di migliorarsi indipendentemente dalle capacità calcistiche singole. Ogni gruppo, puo’ contare, su un allenatore, un collaboratore tecnico, un maestro della tecnica e un preparatore motorio, mentre dai Pulcini in poi anche sul preparatore dei portieri e nella categorie agonistiche viene inserito anche il preparatore atletico.

L’attenzione degli studenti all’esposizione e i complimenti ricevuti, a margine dell’incontro, hanno chiuso piacevolmente l’incontro.



Loading...