Home Cultura

Al via i “Laboratori intergenerazionali del gioco”

0
CONDIVIDI
offida
Scacchiera

L’Unione Sportiva Acli Marche Aps ha partecipato al bando per percorsi di solidarietà intergenerazionale attivato nell’ambito del progetto [email protected] con il progetto “Laboratori intergenerazionali del gioco” che è stato approvato dalla Commissione di valutazione.

Il bando, rivolto a organizzazioni di volontariato (Odv) e associazioni di promozione sociale (Aps) marchigiane in partenariato con almeno un istituto scolastico regionale, mira a favorire lo sviluppo di percorsi e laboratori intergenerazionali, che consentano di promuovere pratiche virtuose di aggregazione e socializzazione tra giovani generazioni (under 35) e popolazione silver (over 65), ed è stato attuato nell’ambito del progetto [email protected], promosso in rete da Ats 22-capofila, Ats 19, Ats 16, Ats 18, Ats 17, Ats 23 e CSV Marche, con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento politiche della famiglia.

L’iniziativa dell’Unione Sportiva Acli Marche Aps, che è in fase di avvio, verrà realizzata in collaborazione con l’Asd Scacchi La Torre Smeducci, con la delegazione regionale Marche della Federazione Italiana Dama, con l’Istituto comprensivo Strampelli e con l’U.S. Acli provinciale Aps di Macerata.

Il progetto sarà realizzato nel territorio dell’Ambito sociale territoriale XVII ossia nei comuni di Castelraimondo, Esanatoglia, Fiuminata, Gagliole, Matelica, Pioraco, San Severino Marche e Sefro.

Le attività previste, tutte di carattere gratuito, prevedono lezioni e partite libere di scacchi e dama.

Il progetto “Laboratori intergenerazionali del gioco” fa seguito all’iniziativa “LIDMO – Libertà di movimento” che l’Unione Sportiva Acli ha realizzato nello stesso territorio nel 2021 sempre nell’ambito di “[email protected]”.

Loading...