Home Politica

Aperto il bando per la creazione degli Uffici di Prossimità: la Giustizia più vicina al cittadino

0
CONDIVIDI
Uffici di prossimità
Guido Castelli

E’ uscito ieri il bando per la creazione degli Uffici di prossimità, destinato a far nascere sul territorio regionale 30 uffici con la finalità di offrire una serie di servizi dove i cittadini possono ricevere gratuitamente, da personale qualificato, informazioni e chiarimenti su specifiche materie di competenza del giudice tutelare e accesso a servizi decentrati. Ci si potrà rivolgere a tali uffici per procedure di volontaria giurisdizione, tutela e curatela, amministratore di sostegno, rilascio di documenti per l’espatrio, accesso alla modulistica per l’accesso ai servizi della Giustizia civile e penale, nei casi in cui non sussiste l’obbligo del patrocinio legale, in modo da semplificare l’espletamento dei servizi della giustizia, integrandola con i servizi offerti ai cittadini in ambito intercomunale.

I Comuni singoli o associati in unioni di comuni, unioni montane, avranno tempo fino al 16 settembre 2022 per presentare le manifestazioni di interesse che verranno selezionate e quindi , attraverso la stipula di un accordo, metteranno a disposizione sedi e personale , garantiranno i collegamenti internet adeguati allo svolgimento delle attività e beneficeranno dei servizi informatici, formativi e di digitalizzazione.

Il progetto complesso presentato dalla Regione nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale, risponde agli obiettivi della Strategia dell’Unione per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva attraverso interventi di rafforzamento della capacità amministrativa e istituzionale, di modernizzazione della pubblica amministrazione nonché miglioramento della governance multilivello nei programmi di investimento pubblico. Ed infatti è stato ammesso al finanziamento per 1 milione e 217 mila euro .

Veri e propri punti di contatto degli uffici giudiziari, dislocati sul territorio per promuovere un servizio di Giustizia più vicino al cittadino e al contempo decongestionare gli uffici giudiziari da alcuni procedimenti. E’ questa la finalità generale come spiega l’assessore regionale al Bilancio e Enti locali, Guido Castelli: “ Una rete di “Uffici di Prossimità ”, in grado di offrire servizi omogenei diretti soprattutto alle cosiddette «fasce deboli» e decongestionando l’accesso ai Tribunali attraverso la collaborazione dei comuni dell’interno e il supporto dei sistemi informatici. La peculiarità che si intende avviare nelle Marche – ha aggiunto l’assessore – è anche nell’integrazione dell’ambito operativo degli uffici di prossimità con i servizi affini di competenza del Garante regionale dei diritti della persona, di mediazione dei conflitti offerti dal Centro Regionale per la Mediazione dei Conflitti e per la definizione delle controversie tra utenti ed operatori di comunicazioni elettroniche . Un progetto complesso e da adesso realizzabile che potrebbe qualificarsi come “progetto pilota” a livello nazionale, perché metterà a disposizione sportelli attrezzati e idonei per rispondere alle varie istanze dei cittadini che vivono in aree disagiate”.

La manifestazione di interesse deve essere presentata dal legale rappresentante, esclusivamente a mezzo pec all’indirizzo: [email protected] Maggiori dettagli al link del bando https://www.regione.marche.it/RicercaBandi/id_32790/5875 e info all’indirizzo [email protected]

Loading...