Home Hi-Tech Hi-Tech Ancona

Casa 2.0: la rivoluzione domestica è digitale

0
CONDIVIDI
Casa 2.0: la rivoluzione domestica è digitale

Smart speaker, robot domestici, impianti domotici: ormai ci stiamo avvicinando sempre di più alla realizzazione di smart home, ovvero case in cui la tecnologia è quanto più presente a ci aiuta nello svolgimento delle piccole azioni quotidiane.

Requisito fondamentale per una casa connessa: bisogna avere una rete internet in casa, come quella messa a disposizione da Linkem per esempio, che sia stabile e connetta tutte le componenti smart tra loro. Creare un’abitazione interconnessa non è difficile, ma prevede diversi step e l’utilizzo di svariati device che interagiranno con noi vocalmente o tramite impostazione manuale.

Casa dolce casa digitale

Quindi, se vi balena già da tempo l’idea di rivoluzionare la casa e renderla high-tech, vediamo quali sono i device indispensabili da avere.

Gli smart speaker

Ormai molto conosciuti, gli smart speaker sono gli assistenti domestici che utilizzano un sistema di riconoscimento vocale per rispondere ai nostri comandi: presto saranno ovunque. Rispondono quindi alle nostre domande, dall’ora al tempo atmosferico, ed effettuano ricerche online al posto nostro. Possono inoltre annotare la lista della spesa e far partire la nostra playlist preferita, senza contare che, tramite app installate su smartphone, sono in grado di inviare messaggi, telefonare e collegarsi ad altri dispositivi in casa.

Device di domotica

La domotica è la disciplina che applica l’informatica alla gestione dell’abitazione con un unico fine: semplificare e migliorare la vita nell’abitazione. Gli impianti domotici non solo permettono di unire comfort, sicurezza e controllo, ma vedono sul lungo termine un grandissimo risparmio energetico. Una soluzione, quindi, green e al passo con le esigenze della famiglia moderna. I due dispositivi essenziali da avere in casa sono senz’altro il termostato smart e l’antifurto.

Il termostato permette l’accensione e lo spegnimento tramite WiFi, così da mantenere la temperatura impostata per tutto il giorno in modo molto più preciso rispetto agli apparecchi analogici tradizionali, che spesso non sono nemmeno dotati di programmazione oraria. Oggigiorno, tra l’altro, è anche facile trovare questi dispositivi intelligenti a prezzi piuttosto bassi rispetto anche solo a qualche anno fa, i modelli più economici partono infatti da 50 euro.

Discorso simile vale per gli antifurti di nuova generazione, che rendono la nostra smart home sicura. Questi nuovi impianti permettono di far scattare gli allarmi all’istante grazie a diversi sensori disposti in tutta l’abitazione e avvertono tramite smartphone. Senza contare che è possibile escogitare dei piccoli tranelli per far pensare al ladro che ci sia qualcuno in casa, come far partire gli irrigatori in giardino, accendere le luci o alzare le tapparelle.

Robot domestici

Fra tutti i nuovi apparecchi hi-tech i robot sono forse quelli più conosciuti e più venduti in quanto hanno la funzione principale di farci risparmiare tempo durante le pulizie di casa. Presto, secondo gli esperti, saranno proprio maggiordomi veri e propri. Tra i più conosciuti vi è sicuramente l’aspirapolvere, il cui orario di partenza può essere impostato da noi. Si occuperà lui di pulire i nostri pavimenti, mappando la nostra casa e permettendoci di non sprecare più energie nella pulizia.

Ecco quindi tutti gli strumenti indispensabili per rendere la nostra casa più smart e al passo con i tempi.



Loading...