Home Hi-Tech Hi-Tech Italia

La Realtà Virtuale: una nuova forma di terapia avanzata

0
CONDIVIDI
La realtà virtuale applicata alla medicina

La realtà virtuale è ora sufficientemente sviluppata per espandersi in tantissimi ambiti delle nostre vite.

Già da tempo con la nascita dei videogame e dei simulatori, eravamo in contatto con le possibilità offerte da questa tecnologia. Se da una parte il suo progresso si è mantenuto fedele al settore del gaming o dei giochi di fortuna come le slot gratis; adesso è arrivato il momento di investigare la funzionalità della VR nelle terapie a disturbi mentali di vario ordine. Siamo arrivato a questo punto grazie alla maggiore reperibilità di apparecchi in grado di farci vivere determinate situazioni tramite la VR.

È possibile, ad esempio, simulare ambienti per affrontare la stimolazione ansia, in maniera sicura, controllabile ed efficace per diversi tipi di disturbi psichiatrici i cui trattamenti stanno trovando un partner dominante nella VR.

Un’altra interessante caratteristica legata alla VR riguarda la terapia a distanza (o tele-terapia): infatti, professionisti qualificati possono utilizzare la VR come strumento di supporto per la teleterapia clinica, ossia un trattamento VR con partecipazione del terapeuta virtuale.

C’è anche l’alternativa di utilizzare direttamente un piano terapeutico che si svolga solamente tramite il supporto dell’intelligenza artificiale, insomma un’ampia gamma di  scelte che possono offrire un trattamento realistico, efficace e duraturo a potenziali pazienti di tutto il mondo.

Le più grandi aree di utilizzo sono al momento la terapia cognitivo comportamentale e di esposizione

Per questi, generalmente i pazienti frequentano un numero limitato di sessioni focalizzate su un problema specifico, aiutando il paziente a identificare, riconoscere e modificare i modelli di pensiero e le emozioni che causano credenze e comportamenti negativi o distruttivi. Ci sono spesso comportamenti evasivi che derivano dall’ansia.

Per esempio, se una persona fa spesso pensieri di incidenti, probabilmente eviterà anche senza rendersene consto di viaggiare in  macchina o in aereo. O se è preoccupata per la propria immagine pubblica, eviterà situazioni sociali e potrebbe isolarsi.

Questi limiti potranno essere facilmente indirizzati tramite la VR, fornendo un modo efficace per far fronte ai propri pensieri e sentimenti. Gli utenti potranno essere gradualmente incoraggiati a osservare e trasformare i propri pensieri e emozioni negativi. Con il passare del tempo, si ottiene un cambiamento efficace per la salute psicologica generale, insieme a una migliore gestione delle situazioni che causano ansia, ottenendo di conseguenza un beneficio di grande portata.



Loading...