Home Cultura Cultura Pesaro-Urbino

PU, Bianchello d’Autore svetta per immagine e comunicazione

0
CONDIVIDI
PU, Bianchello d’Autore svetta per immagine e comunicazione

Bianchello d’Autore è il miglior progetto del vino 2020”. Il magazine “Food and Travel” premia la comunicazione per la valorizzazione del Bianchello del Metauro Doc firmata Omnia.

Viaggia oltre i confini regionali Bianchello d’Autore. Il progetto che coinvolge 9 cantine di Pesaro e Urbino nella promozione della Doc Bianchello del Metauro, è stato premiato il 2 ottobre a Lavello (PZ) dal magazine “Food and Travel” come “Miglior Progetto del vino 2020” per l’immagine e la comunicazione.

“Un progetto doveroso, destinato a ridare il giusto ruolo ad una tipologia bistrattata dalle logiche commerciali dei grandi numeri. Nove produttori (Bruscia, Cignano, Il Conventino di Monteciccardo, Di Sante, Fiorini, Cesare Mariotti, Claudio Morelli, Terracruda e Fattoria Villa Ligi) e una missione: dare al vino a base di Biancame il prestigio che gli è dovuto”. Questa la motivazione del premio conferito al progetto marchigiano durante gli Awards 2020 del periodico.

PU, Bianchello d’Autore svetta per immagine e comunicazione

Proprio la valorizzazione di un vino dalla grande storia e dalla grande tradizione è l’obiettivo dell’immagine della campagna – ideata da Omnia comunicazione di Fano – che sintetizza i valori, la storia e le aspirazioni delle cantine della Valle del Metauro, areale della Doc.

I produttori, oggi, sono imprenditori che vivono un rapporto rinnovato con le loro radici. E l’immagine di Bianchello d’Autore evoca, da un lato, l’accuratezza, il rigore e il rispetto che i produttori hanno ereditato dalle loro famiglie; dall’altro, l’innovazione delle tecnologie e il progresso delle metodologie. È un’immagine fiera: attinge all’eleganza delle orchestre e all’atmosfera antica dei luoghi in cui un tempo il vino veniva prodotto, per trasmettere il background tradizionale delle cantine e per collocarle, senza esitazione, nella contemporaneità. D’altronde, ciò che il progetto Bianchello d’Autore vuole raccontare e tutelare è proprio questo: le “Storie di famiglie e di vini” – come si legge nell’headline.

La collaborazione che i produttori vitivinicoli hanno intrecciato con Omnia, agenzia curatrice del progetto Bianchello d’Autore, ha evidentemente dato i suoi frutti. La creazione di un’immagine autentica, proprio come il vino che rappresenta, ha donato linfa al Bianchello del Metauro DOC, una piccola realtà in continua evoluzione che ora prende parte alle carte dei vini dei locali più prestigiosi.



Loading...