Home Cronaca Cronaca Macerata

Quadrilatero: avanti verso realizzazione strada “intervalliva di Macerata”

0
CONDIVIDI
Quadrilatero

ANCONA 31 MAR. Proseguire speditamente verso la realizzazione della strada “intervalliva di Macerata” e del tratto Mattei-La Pieve per garantire un collegamento diretto tra il capoluogo di provincia e il sistema infrastrutturale Quadrilatero Marche-Umbria.

L’obiettivo comune è stato ribadito questa mattina da tutti i soggetti coinvolti, nell’ambito di un incontro svolto presso la Direzione Generale di Anas, al quale hanno partecipato: il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il Presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari, il Sindaco di Macerata Romano Carancini, il Presidente Anas Gianni Vittorio Armani e l’Amministratore Unico di Quadrilatero Marche-Umbria Guido Perosino.

“L’infrastruttura – ha affermato il Presidente Gianni Vittorio Armani – è già inserita tra le opere prioritarie per il completamento funzionale del sistema Quadrilatero e la sua concreta realizzazione è pertanto una priorità per Anas. Per contenere al minimo i tempi necessari al completamento delle procedure che porteranno all’avvio dei lavori, è stato istituito un tavolo tecnico preliminare alla conferenza dei Servizi con l’intento di anticipare gli adempimenti tecnico-amministrativi necessari. La sostanziale unità di intenti di tutti i soggetti coinvolti consentirà certamente di accelerare il percorso verso i lavori”.

Nei prossimi giorni la Società Quadrilatero si è impegnata a convocare il tavolo tecnico permanente degli azionisti di Quadrilatero nell’obiettivo di informare sullo sviluppo del percorso.

 

“Le istituzioni coinvolte – ha dichiarato il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli – sono tutte impegnate perché questa opera possa essere realizzata nei tempi più stretti possibili. Una strada importante per la nostra regione e per una provincia come quella di Macerata duramente colpita dal terremoto. Questa opera può essere un’opportunità straordinaria per ripartire, rilanciare collegamenti. Un volano strategico per l’economia di questi territori e per i cittadini’.

“L’intervento – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari – atteso da tutti i maceratesi, non solo romperà l’attuale isolamento del capoluogo e del suo territorio, ma garantirà anche un migliore collegamento con la media valle del Potenza e con un territorio terremotato. Solo lavorando insieme le istituzioni possono raggiungere pieni risultati”.

“Un ‘passo lungo di speranza’ – ha affermato il Sindaco di Macerata Romano Carancini – verso l’opera che l’intero territorio maceratese attende da decenni. Tutti insieme a testa bassa verso l’obiettivo grazie al contributo di squadra degli Enti territoriali ed in particolare al Presidente  di Anas Gianni Vittorio Armani che guida il cammino”.

 

L’opera, del valore complessivo di 43 milioni di euro, è stata approvata dal Cipe per 34 milioni di euro ai quali si aggiunge il cofinanziamento degli Enti territoriali per 9 milioni di euro, già previsto da una precedente convenzione.

Nel dettaglio, la strada “intervalliva di Macerata” sarà lunga circa 3 km e si innesterà sulla strada statale 77 “della Val di Chienti” in corrispondenza della frazione di Sforzacosta, nel comune di Corridonia, tramite un nuovo svincolo. L’allaccio funzionale alla città di Macerata sarà garantito da un collegamento di 1,8 km tra la strada comunale della Pieve e via Mattei, compreso un innesto a rotatoria con la strada provinciale 77.

La strada sarà costituita da due corsie, una per senso di marcia, e due banchine laterali, per una larghezza complessiva della carreggiata pari a 10,5 metri.

 

 

Loading...