Home Sport Calcio Dilettanti Marche

RECANATESE- MATELICA 1-2

0
CONDIVIDI

mister-recanatese-Gilberto-PierantoniMACERATA. 21 OTT. Il Matelica di mister Carucci si riscatta dopo il mezzo passo falso di domenica scorsa quando il 33 casalingo contro il Giulianova aveva sollevato più di un mugugno tra la tifoseria biancorossa.
Questa volta però i “contestatori” sono stati zittiti dalla vittoria esterna contro una Recanatese rinvigorita dalla rimonta di Agnone.

“Era importante vincere per noiesordisce l’ex Recanatese Moretti. Dopo il pareggio di domenica scorsa, conquistare i tre punti era assolutamente fondamentale per il Matelica. Il mio gol? Sinceramente non ho ben capito il motivo dell’annullamento visto che l’azione era proseguita, ma a dire la verità segnare contro la mia ex squadra mi sarebbe dispiaciuto un po’.

Per fortuna tutte le cose si sono sistemate. La Recanatese mi ha fatto una buona impressione, giocano un buon calcio ma oggi a livello organizzativo sono stati ben neutralizzati dalla nostra difesa. Con la rosa al completo i giallorossi faranno bene”.

“Risultato più che meritato frutto di una partita giocata molto bene con grande intensitàafferma mister Carucci. Nel primo tempo avremmo meritato di chiudere in vantaggio per almeno due gol di scarto. Sapevamo che la Recanatese fa del palleggio la propria arma migliore, per questo abbiamo cercato di imbrigliare i nostri avversari a centrocampo applicando un gioco aggressivo e meno offensivo”.

Anche patron Canil conviene con il trainer biancorosso sulla legittimità del successo della squadra ospite:”Vittoria ineccepibile, se uscivamo dal campo ancora con un pareggio sarebbe stata una beffa atroce ed immeritata per noi. Faccio i complimenti a tutti i ragazzi ma in particolare a Cacciatore e Scartozzi che oggi c’hanno fatto vedere di cosa sono capaci.
La nostra squadra ha le potenzialità per fare bene, io ci credo e se lo faranno anche i ragazzi potremo toglierci qualche bella soddisfazione. I fischi di domenica scorsa? Chi contesta deve ricordare che il Matelica per la prima volta nella sua storia sta disputando un campionato di serie D, quei pochi che dalla tribuna fischiano la squadra non meritano considerazione”.
Tra i giallorossi il giocatore più atteso era senz’altro Josè Cianni. Il playmaker giallorosso contro il Matelica ha giocato la sua prima partita ufficiale della stagione dopo che un infortunio lo ha tenuto lontano dal rettangolo verde per due mesi e mezzo.”Sono soddisfatto del mio rientro, peccato per il risultato. Nel secondo tempo cominciavo a crederci perché abbiamo giocato bene.
L’infortunio di Verdicchio non significa nulla, per me rimane uno dei portieri più forti del girone. Dobbiamo guardare avanti, bisogna crescere ma secondo me siamo sulla strada giusta. Ovvio che dobbiamo migliorare su alcuni aspetti perché in questo campionato anche i minimi dettagli possono fare la differenza. Risultato bugiardo? Gli avversari hanno creato più occasioni insidiose, peccato non aver segnato con Gigli nel secondo tempo ma in quel caso è stato semplicemente superlativo il portiere del Matelica”.

Il tabellino.

RECANATESE-MATELICA 1-2

Recanatese: Verdicchio, Severini, Brugiapaglia(42’st Latini), Commitante, Cianni, Patrizi, Gigli, Moriconi(7’st Agostinelli), Galli, Garcia, Nohman(34’st Palmieri). Allenatore:Pierantoni

Matelica: Passeri, Silvestrini, Gilardi, Scartozzi, D’Addazio, Ercoli, Moretti(37’st Staffolani), Lazzoni, Martini, Cacciatore(42’st Cognigni) , Mangiola(32’st Scotini). Allenatore: Carucci.

Arbitro ed assistenti: Andrea Saggese (Rovereto); Fabio Reggiani (Legnago), Gian Matteo Siviero (Schio).

Marcatori: 36′ Cacciatore (M), 42′ Gigli (R), 42’st Cacciatore (M).

Ammonizioni: Mangiola (M), Agostinelli (R). Corner: 24. Recupero: 1’pt+4’st



Loading...