Home Cronaca Cronaca Ancona

Senigallia, controlli serrati alla Stazione e nei locali pubblici

0
CONDIVIDI

Quella trascorsa è stata una settimana di intensi controlli effettuati dal personale del Commissariato di P.S. di Senigallia che, per l’occasione, si è avvalso dell’ausilio delle unità provenienti da Reparto Prevenzione Crimine di Perugia. Detti controlli si inseriscono in un quadro di  rinforzo, coordinato dalla Questura di Ancona, delle attività dirette a prevenire  la commissione di reati ed anche per dare una immediata risposta da parte della Polizia ai recenti episodi di rapina che sono stati denunciati. 

In tal senso gli equipaggi della Polizia, oltre ai posti di controllo,  hanno effettuato  una mirata attività di pattugliamento, anche con personale in borghese,  di diversi quartieri della città specie in orari serali.

Tali servizi hanno visto impiegato complessivamente 25 equipaggi ed oltre 50 poliziotti che hanno setacciato diverse zone della città con numerosi posti di controllo effettuati ed accertamenti estesi anche a numerosi locali pubblici. In tale attività sono state controllate 260 persone ed oltre 140 veicoli.

CONTROLLI DEL TERRITORIO.- Particolare attenzione è stata altresì posta all’area circostante la stazione ferroviaria ove talvolta vengono segnalate presenze di soggetti sospetti. Qui i poliziotti, nel corso dei controlli, hanno rintracciato un giovane nigeriano, E.H. di anni 30, già tratto in arresto per questioni attinenti agli stupefacenti e sottoposto alla misura del divieto di dimora nella provincia di Ancona. Pertanto gli agenti procedevano ad effettuare una segnalazione al Tribunale competente. 

Inoltre durante un controllo nel centro cittadino veniva rintracciato un altro pregiudicato originario del pesarese già raggiunto dal provvedimento del Questore di divieto di ritorno nel comune di Senigallia. Gli agenti dunque procedevano a denunciare l’uomo per l’inottemperanza al divieto. Parimenti un altor pregiudicato, campano d’origine ma domiciliato a Rimini, P.A. , di anni 60, già raggiunto dal provvedimento del Questore di divieto di ritorno nel comune di Senigallia per essersi reso responsabile di furti con destrezza, veniva  rintracciato dai poliziotti nei pressi della Rocca Roveresca. Per il soggetto scattava una denuncia alla Procura della Repubblica di Ancona.

Inoltre, veniva denunciato per ricettazione G.M. di anni 45, cittadino liberiano, il quale, nel corso di un controllo veniva trovato in possesso di un telefono cellulare risultato rubato poche ore prima a bordo di un terno in zona Fano. Il telefono veniva immediatamente restituito al legittimo proprietario.

CONTROLLI AI LOCALI PUBBLICI.- gli agenti del Commissariato di Senigallia hanno altresì esteso le attività di controllo ai locali pubblici operanti sul territorio effettuando verifiche in 7 esercizi dediti a diverse tipologie di attività.

In particolare una parte dei controlli sono state effettuati all’interno delle sala scommesse e sale slot. Tali controlli si sono resi necessari anche alla luce del recente episodio del minore trovato a giocare una schedina dentro una sala scommessa e per questo sanzionato il titolare della sala. In tale ambito sono state controllati diverse decine di persone , tra cui alcuni giovani, senza però rilevare altre presenze di minori. Tali controlli verrano ulteriormente eseguiti al fine di prevenire tali situaizoni di illegalità ed eventualemtne reprimerle.

In orario serale sono stati altresì effettuati controllo all’interno di due night club ove venivano rintracciate, oltre al personale lavorante ,anche numerosa clientela. Venivano altresì eseguiti accertamenti amministrativi al fine di verificare la regolarità dell’attività svolta specie sotto il profilo della pubblica sicurezza e che nei mesi passati ha già portato alla chiusura alla sospensione dell’attività di due night club operante sul territorio, uno dei quali poi riaperto.

Loading...