Home Cronaca Cronaca Ancona

Siulp Ancona: Declassamento Questura e depauperamento di personale e mezzi

0
CONDIVIDI
siulp

Il grido di allarme del Siulp Ancona sugli effetti negativi in termini di sicurezza che il declassamento della Questura di Ancona poteva avere su tutto il territorio della provincia di Ancona, in termini di personale e mezzi, nasce già dal 2018, e purtroppo, oggi, possiamo dire che il nostro monito era fondato.

I dati resi pubblici da un noto esponente politico del territorio sono veritieri e fotografano una situazione molto critica, le cui conseguenze le pagano i cittadini in termini di vivibilità e gli stessi poliziotti in termini di diritti.

L’acuirsi di alcuni recenti fatti di cronaca legati alle baby gang o più in generale alla microcriminalità, secondo noi non è casuale ma è frutto di una non condivisibile gestione delle risorse e di una politica della sicurezza degli ultimi anni che il Siulp ha contestato in
tutte le sedi.

Oggi, con il Questore Capocasa assistiamo ad un deciso cambio di passo, positiva è l’introduzione del Poliziotto di Quartiere ed il rilancio dell’immagine della Polizia di Stato.
La gestione delle volanti ed il controllo del territorio meritano una considerazione particolare ma il confronto per migliorare l’organizzazione del lavoro senza incidere negativamente sulla specificità di alcuni settori è costante ed in atto.

Nell’ultimo mese è iniziata un’intensa campagna di informazione sulla sicurezza, partita dall’azione del Siulp sul declassamento, continuata con gli incontri con il Prfetto ed il Questore e che ha permesso di coinvolgere trasversalmente i partiti politici, di evidenziare la problematica con delle mozioni dettagliate al Consiglio Regionale e dare “voce” a molte delle principali Istituzioni ed Associazioni di categoria, commercianti e cittadini “stanche” di tale situazione.
Oggi, dopo tanto lavoro, possiamo affermare che l’opera di sensibilizzazione del Siulp ha portato un primo e concreto passo positivo sul ripianamento degli organici, depauperati dal 2018.

Negli ultimi 3 anni sono cambiati 4 Questori e negli ultimi 5 anni abbiamo avuto un decremento di organico di 79 unità in provincia considerando tutte le articolazioni della Polizia di Stato di cui 14 unità in Questura, 25 unità alla Polizia Stradale e 17 unità al XIV
Reparto Mobile di Senigallia; il piano di potenziamenti per il 2022 del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, considerando le criticità territoriali, ha previsto un significativo incremento di organico della Questura di 11 unità, del XIV Reparto Mobile di Senigallia di 17 unità, di fatto sanando quasi totalmente quello della Questura e totalmente quello del Reparto relativo alle diminuzioni di personale segnalate negli ultimi 5 anni, ripianando nella provincia di Ancona 39 unità a fronte delle 79 “perse”, di fatto il 50%. Il Siulp è consapevole di aver contribuito significativamente a tale risultato, con costanza ed impegno, e da atto sia al Prefetto che al Questore per l’attenzione dimostrata.

Ad inizio dicembre, il Siulp ha inoltre segnalato nella periodica commissione automezzi della Questura, la necessità di rinnovare il parco auto, soprattutto per quelle deputate al controllo del territorio perché hanno medie di kilometraggio molto elevate. Anche su tale argomento chiediamo la massima sensibilità avuta per il personale da parte di “tutti”, poiché, pur avendo condiviso la questione, la Questura ci ha risposto che l’assegnazione di nuovi veicoli sarà deputata ad un piano di distribuzione che farà il Ministero ad inizio del prossimo anno.

Ripartire, senza soste, è fondamentale per proseguire il lavoro iniziato perché questo deve rappresentare solo l’inizio di un percorso di valorizzazione della Sicurezza dei cittadini del territorio anconetano, inserito in un contesto socio-economico molto importante, in una
posizione strategica con la presenza del Porto e dell’Aeroporto.

Il Siulp continuerà a fornire il proprio costruttivo contributo ed ha ancora aperte altre questioni per la valorizzazione di importanti uffici della Questura a partire proprio da quello deputato al controllo del territorio e le squadre investigative, su cui si confronterà nuovamente con il Questore Capocasa.

Il Segretario Generale Provinciale Siulp Ancona
Alessandro Bufarini

Loading...