Home Sport

Videx, via i panni della festa: Fano è un avversario “tosto”

0
CONDIVIDI
Videx
Videx Grottazzolina

Domani, mercoledì 20 Aprile (fischio d’inizio ore 20:30 a Grottazzolina), è già tempo di playoff e sarà derby con la Vigilar. Minnoni: “Una squadra in netta crescita, servirà la miglior Videx…”

C’è un detto proverbiale, dalle nostre parti, che italianizzato grosso modo recita così: “Il giorno dopo la festa, male le gambe e peggio la testa.” Versi che sintetizzano alla perfezione il senso di stordimento che segue i festeggiamenti, soprattutto quando con essi si esagera fino a perdere la lucidità.

E’ questo l’ostacolo principale cui dovrà far fronte la Videx in vista della gara che la vedrà domani sera (mercoledì 20 Aprile ore 20:30), subito e senza respiro opposta alla Vigilar Fano, nel derby casalingo valevole come gara 1 playoff girone bianco.

La formula, originale quanto opinabile, vede infatti scontrarsi nuovamente, e per l’ennesima volta, due compagini dello stesso girone prima di dar vita agli incroci con l’altro raggruppamento, quello blu. Ed è così che la Videx si troverà di fronte una squadra già affrontata per due volte nel corso della stagione regolare, ovvero i “cugini” biancorossi della Vigilar. A detta di Mattia Minnoni, assistant coach Videx, l’incrocio peggiore che potesse capitare: “Fano è una squadra in netta crescita, il cambio tecnico ha giovato molto e dall’arrivo di Castellano qualcosa è cambiato, tanto dal punto di vista tecnico quanto nella testa dei ragazzi. Dovremo stare molto attenti a questo turno…”

La sensazione che Fano fosse l’avversario peggiore che potesse capitare è condivisa nell’ambiente, perché è innegabile che trattasi di una formazione che ha chiuso il proprio percorso in crescendo e perché, aspetto mai da sottovalutare, si tratta di un derby. Peraltro, come si diceva in apertura, la gara arriva praticamente ad una manciata di ore da quella che è stata una serata memorabile per Grottazzolina, freschissima vincitrice della SuperCoppa Italiana di categoria, e sebbene i festeggiamenti siano stati molto pacati e morigerati il rischio che l’euforia e l’entusiasmo possano generare brutti scherzi è oggettivamente dietro l’angolo, ed è un rischio che va respinto in ogni modo. Passerà infatti tutta da qui la dimostrazione di maturità richiesta a Grottazzolina, che dovrà essere super-reattiva nel voltare pagina e rituffarsi in un nuovo capitolo, l’ennesimo di una stagione sin qui eccellente, e probabilmente anche il più importante tra i capitoli sin qui vissuti.

“Il vantaggio che si porterà dietro Fano – prosegue Minnoni – è che giocherà a mente completamente libera, avendo acciuffato i playoff di rincorsa dopo che ad un certo punto aveva quasi perso le speranze di disputarli; per giunta, vorranno legittimamente dimostrare che questo finale è meritato e mostra il loro reale valore, insomma servirà davvero la miglior Videx per avere la meglio.”

Il pensiero lucido di un pallavolista navigato, che appare condivisibile e razionale: se infatti leggiamo i nomi che compongono l’eptetto fanese appare evidente quanto fosse “falsa” la loro classifica fino a febbraio. Strabrawa e Gozzo le principali bocche di fuoco, Cesarini e Ferraro le figure più esperte e navigate, giusto per fare dei nomi senza nulla togliere a tutti gli altri che compongono il roster affidato alla guida del duo Castellano – Roscini. Sette vittorie negli ultimi otto incontri, con un unico passaggio a vuoto (oltre al recupero proprio contro la Videx) durante la gestione del tecnico di Vico Equense, nel derby di ultima giornata a Macerata.

Guai dunque a sottovalutare l’avversario di turno, lo sanno bene i ragazzi. Ma, ovviamente, anche nessun timore reverenziale, perché un primo posto in girone con 69 punti all’attivo e nove punti sulla più diretta inseguitrice, dopo aver disputato 11 giornate senza opposto titolare, sono un cammino notevole e sicuramente non casuale per i ragazzi di coach Ortenzi.

Via dunque i panni della festa, la Videx ha già rimesso la “tuta operaia” ed a testa bassa è chiamata a riprendere il proprio mestiere, che è quello di giocare la propria (migliore) pallavolo. Non mancherà modo, eventualmente, di guardare le future avversarie e i possibili incroci; ma non è questo il momento. Ora serve guardare l’oggi, ed è dirimente pensare una gara per volta. Sotto con Fano, dunque, senza altri pensieri per la testa.

Info biglietti:
Ingresso 10€
Prenotazioni via Whatsapp al numero +39 3760502960 (fornendo nominativi e un recapito telefonico), ritiro successivo al palas prima del match. In alternativa, acquisto diretto in biglietteria.

Ingresso gratuito per gli Under 6
Ingresso ridotto 5€ per gli Under 12
Ingresso gratuito (ma su prenotazione) per i tesserati M&G Universe Under 18

Loading...