Home Sport Sport Macerata

Volley, Kioene-Lube: le parole dei protagonisti del match

0
CONDIVIDI
lube
Gianlorenzo Blengini

Parlano i protagonisti della vittoria della Lube in trasferta a Padova per la prima in Superlega.

Luciano De Cecco: “Miglioriamo ogni giorno. Queste partite aiutano la crescita, soprattutto per i nuovi. Mettiamo in campo la nostra mentalità tentando di giocare il miglior volley possibile. L’inizio è stato positivo, ma possiamo fare di più. Cerco di mettere i compagni nelle condizioni ideali. I nuovi? Lucarelli è già esperto della SuperLega, Gabi Garcia è molto disponibile, ha giocato bene, con pazienza alzerà ancora il livello”.

Ricardo Lucarelli: “Sono molto contento della vittoria e di aver iniziato questa stagione con la Lube. Il mio debutto lo scorso anno fu proprio qui a Padova. Avevamo giocato alcune amichevoli, ma da oggi sono cominciate le partite che contano. Ora dobbiamo riposare un po’ per poi concentrarci sulla sfida di domenica prossima. All’inizio del match ho avuto problemi con la battuta, soprattutto quando guardavo il soffitto, perché non osservavo bene la palla e battevo con il gomito basso. Poi sono riuscito a migliorare, specialmente nel terzo set che è andato bene. La cosa più importante è che sono qui a lottare con la Lube”.

Daniele Sottile: “Volevamo iniziare in modo deciso la stagione come ci ha chiesto il coach e così è stato. Soprattutto all’inizio del torneo occorre costruire la giusta mentalità, dato che andiamo a giocare in campi complicati. C’è bisogno di lottare sempre e oggi l’abbiamo fatto dall’inizio alla fine. Siamo soddisfatti. Dopo tanti anni di carriera, per me è un onore indossare questa maglia e condividere lo spogliatoio con grandi campioni. Cercherò di dare una mano in allenamento in qualsiasi circostanza, se ce ne sarà bisogno, ma soprattutto credo occorra creare la giusta attitudine e siamo sulla buona strada. Piacenza è un team attrezzato per far bene, ma saremo pronti”.

Coach Gianlorenzo Blengini: “Il bilancio è buono, anche perché queste non sono partite facili. Per noi è importante lavorare sulla mentalità. Paradossalmente è più semplice giocare concentrati con le rivali dirette, ma la differenza spesso la fa l’approccio nelle altre gare con squadre pimpanti come Padova, con giocatori di qualità che hanno già fatto esperienza. Bisogna trovare i giusti meccanismi a inizio torneo: Lucarelli si è inserito bene dal punto di vista tecnico e della testa, da grande atleta. Gabi per lunghi tratti ha fatto buone cose. Bisogna dargli il tempo di sfruttare le opportunità. Non dobbiamo responsabilizzarlo troppo. Sta conoscendo meglio il gruppo e la SuperLega”.

Loading...