Home Cronaca Cronaca Ascoli Piceno

Sisma, Bravi ha incontrato i ragazzi di “Chiedi alla Polvere” di Arquata

0
CONDIVIDI
Chiedi alla Polvere
Chiedi alla Polvere
Chiedi alla Polvere

ASCOLI PICENO 16 DIC.  L’assessore regionale Loretta Bravi insieme al poeta e scrittore marchigiano, Umberto Piersanti, ha incontrato, a San Benedetto del Tronto, i ragazzi di “Chiedi alla Polvere” di Arquata del Tronto. L’incontro è stato motivo di scambio reciproco di idee con i ragazzi arquatani che stanno mettendo in cantiere un progetto redazionale attraverso scritti, poesie e immagini per poi realizzare un libro e riportare alla memoria il loro paese. Un terremoto non è unicamente un evento naturale, è anche un fatto sociale. Non solo distrugge abitazioni, uffici pubblici, monumenti, fabbriche, botteghe e quant’altro: scompagina, in profondità, la vita comunitaria. “Incontrarvi per me ha più significati: in primo luogo nasce dall’esigenza di farvi compagnia e di condividere con voi un difficile presente. Un secondo motivo è quello di aiutarvi in questo percorso di risveglio di una memoria, di riportare alla luce le emozioni e la bellezza del vostro paese distrutto dal sisma. In questo è necessario che siate accompagnati da chi può aiutarvi a incanalare tutto un bagaglio di ricchezza che non è perduto. Da ultimo è necessario ragionare secondo una prospettiva che non racconti solo la cronaca, che non raccolga solo la testimonianza, ma che individui delle prospettive, umane e lavorative. Tal proposito vi informo che stiamo realizzando un bando di formazione professionale per il personale addetto alla nuova attività che sarà realizzata da Diego Della Valle per far ripartire economicamente il territorio. Tutto ciò che può favorire la rigenerazione del tessuto umano di un territorio è preso in considerazione dai bandi di formazione regionali”. “Il vostro titolo Chiedi alla Polvere è bellissimo – ha sottolineato Piersanti – senza indugiare ad una retorica sentimentale. Io, come voi, sono un autore legato alla propria terra, a una patria poetica e occorre che tutti quanti noi apriamo gli occhi al nostro spazio per caricare il nostro territorio di una intensità tale che possa estendere l’identità facendolo diventare un luogo universale, una patria universale. Nel restare a vostra completa disposizione, sin da ora vi offro la possibilità di avere uno spazio nella rivista di letteratura e poesia contemporanea Pelagos e inserire i vostri scritti”. I ragazzi sono rimasti soddisfatti dell’incontro e si è preso l’impegno di rincontrarsi per effettuare, nel mese di gennaio prossimo, una visita nelle frazioni del Comune di Arquata del Tronto martoriate dal terremoto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here