Home Cronaca Cronaca Ascoli Piceno

Start, Soci Delibera Su Gravi Responsabilità del CDA

0
CONDIVIDI

ASCOLI PICENO 21 DIC.  L’Assemblea ordinaria dei soci della Start, che si è riunita stamane a palazzo San Filippo, ha deliberato all’unanimità l’esercizio di azione di responsabilità per gravi irregolarità nei confronti dell’intero Consiglio di Amministrazione revocato il 14 dicembre 2014 e nei confronti del precedente direttore generale in carica.

La stessa Assemblea ha poi approvato a maggioranza, con il voto favorevole della Provincia, dei Comuni di San Benedetto, di Acquasanta Terme, di Colli del Tronto, e della società Multiservizi di San Benedetto, di dare mandato all’attuale CdA, qualora emergessero nuovi elementi di condotte o eventi dannosi per la società di trasporto pubblico, di porre in essere eventuali ulteriori azioni di responsabilità nei confronti dei soggetti e organismi precedentemente in carica fino all’8 dicembre 2010. Un provvedimento diretto ad assicurare l’interruzione di eventuali prescrizioni.

La Provincia e il Comune di San Benedetto – sottolineano il Presidente D’Erasmo e il Sindaco Gasparihanno revocato per giusta causa nel dicembre 2014 il precedente Consiglio di Amministrazione per le preoccupanti situazioni di irregolarità economiche e gestionali che stavano emergendo dando avvio alla attuale fase di risanamento e alla positiva riorganizzazione gestionale ed operativa della società, tutelando così i soci e la comunità picena. Ci fa piacere – aggiungono D’Erasmo e Gaspariche, se pur tardivamente, anche il Sindaco Castelli abbia preso consapevolezza della gravità della vicenda assumendo all’unisono la deliberazione odierna. L’obiettivo della Provincia e del Comune di San Benedetto è quello di individuare gradualmente ogni responsabilità, da qualsiasi soggetto provenga ed evitando qualsiasi prescrizione con le opportune azioni all’interno delle sedi competenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here