Home Politica

Confartigianato Trasporti : i marchigiani Marzocchi e Calcabrini eletti nel Consiglio nazionale

0
CONDIVIDI
confartigianato
Calcabrini, Gasparoni, Genedani, Marzocchi, Lo Monte ( segretario naz.Confartigianato Trasporti)

Un importante riconoscimento per l’autotrasporto marchigiano. Elvio Marzocchi e Giampaolo Calcabrini sono stati eletti nel Consiglio nazionale di Confartigianato Trasporti l’Associazione che rappresenta 35.000 imprese di autotrasporto e di queste oltre 2.000 sono marchigiane. All’assemblea che si è tenuta a Roma, per Confartigianato Trasporti Marche hanno partecipato il Presidente Elvio Marzocchi, il Vice presidente Giampaolo Calcabrini accompagnati dal segretario regionale di Confartigianato Trasporti Gilberto Gasparoni. L’assemblea ha rinnovato le cariche eleggendo presidente nazionale Amedeo Genedani .
Il Presidente Genedani, dopo aver riconosciuto il dialogo costruttivo avviato dalla Viceministra Bellanova, presente all’incontro ha fatto rilevare le gravi difficoltà e la crisi di redditività delle imprese, strette tra i pesanti rincari dei carburanti, la carenza di autisti, gli alti costi dei veicoli elettrici e di nuova generazione, la concorrenza sleale dei vettori stranieri. Una situazione molto critica che esige risposte immediate.
Sul fronte del caro-energia, Confartigianato Trasporti ha sollecitato crediti d’imposta per recuperare i maggiori costi sopportati dagli autotrasportatori per i rifornimenti, di metano e di AdBlue. Per favorire il reperimento di manodopera, Genedani ha sostenuto la necessità sia di convocare un tavolo ad hoc, sia di aumentare il cosiddetto ‘bonus patente’ per favorire i giovani che intendono svolgere l’attività di autotrasportatore.
Infine Confartigianato Trasporti ha sollecitato la riconvocazione del tavolo delle regole.
Innovazione, formazione, abbattimento dei costi, confronto costante con le imprese di autotrasporto: sono le parole d’ordine che la Viceministra delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Bellanova ha indicato nel suo intervento. Dalla Viceministra inoltre è arrivata la conferma della sua disponibilità al confronto costante con un “settore come il vostro – ha detto – che svolge un ruolo fondamentale nel Paese e, in particolare durante le fasi più cupe della pandemia, ha permesso a tutti i cittadini di vivere in condizioni di normalità. Ha inoltre sottolineato la necessità di sviluppare il settore, rendendolo “attrattivo e inclusivo, competitivo e resiliente, sostenibile, puntando sull’innovazione tecnologica e l’ammodernamento del parco veicoli, sulla tutela del lavoro e portando energie giovani”.
A questo proposito ha citato le risorse per il settore di 235ml€ per il 2020-2021, di 55 ml€ per il trasporto intermodale e di 70ml€ per il trasporto persone, oltre agli incentivi ferrobonus e marebonus “che – ha detto – intendiamo confermare e rendere strutturali”. Sui rincari dei carburanti, la Viceministra ha annunciato l’intenzione di valutare specifiche misure per abbattere i costi a carico degli imprenditori. Per quanto riguarda la carenza di autisti, ha detto di considerare necessario il coinvolgimento del Ministero dell’Istruzione per affrontare il tema dell’orientamento e della preparazione dei ragazzi all’ingresso nel mercato del lavoro fin dalla scuola secondaria. I delegati marchigiani hanno sollecitato interventi concreti e rapidi a favore del settore per consentire l’ammodernamento dell’autotrasporto, che soffre la concorrenza sleale dei vettori provenienti dall’Est.
Hanno partecipato in video conferenza i Presidenti ed i responsabile sindacali di Confartigianato Trasporti An-Pu Angelo Pisa e Luca Bocchino e di Confartigianato Trasporti Mc-Ap- Fm, Emanuele Pepa e Paolo Zengarini

 

Loading...