Home Cultura

Premio Spoleto Gioielli al baritono Davide Peroni di Ascoli

0
CONDIVIDI
Davide Peroni
Davide Peroni - Premiazione

Nella mattinata di oggi venerdì 16 settembre alla Galleria Polid’Arte di Spoleto in Piazza della Signoria, dopo l’incontro di presentazione del nuovo allestimento del Don Giovanni di Mozart, è stato conferito il Premio Spoleto Gioielli al baritono Davide Peroni, cantante vincitore del Concorso “Comunità Europea” 2022, premiato «per la naturale, anche spavalda, attitudine scenica che diventa un tutt’uno con la disciplina dello studio e la consapevolezza stilistica che di volta in volta gli viene richiesta».

Il premio consiste in una lastra in cristallo incisa a mano con il logo tridimensionale del Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli” di Spoleto in argento 925, realizzata dall’orafo Enrico Morbidoni di Spoleto Gioielli, ed è stato consegnato al giovane baritono di Ascoli Piceno dalla presidente Battistina Vargiu, insieme al direttore generale Claudio Lepore, al condirettore artistico Enrico Girardi, e all’orafo Enrico Morbidoni di Spoleto Gioielli, autore e ideatore del bellissimo oggetto in cristallo e argento. Enrico Morbidoni apre il suo laboratorio orafo a Spoleto nel 1986, in corso Garibaldi, e da decenni esporta in Italia e all’estero i suoi gioielli che sono stati indossati anche da personaggi celebri del cinema e del teatro.

Presenti anche il direttore musicale del Don Giovanni Salvatore Percacciolo, il regista Henning Brockhaus e Anna Maria Polidori, la direttrice della Galleria Polid’Arte che, con la gentilezza di sempre, ha aperto questi suggestivi spazi al Lirico Sperimentale.

Davide Peroni, visibilmente emozionato durante la cerimonia di premiazione, è uno dei vincitori del Concorso dello Sperimentale di quest’anno ed è già un protagonista indiscusso della 76ma Stagione Lirica spoletina. Nato ad Ascoli Piceno l’8 settembre del 1997, inizia a cantare a soli 13 anni, vince diversi concorsi a livello nazionale e solca giovanissimo palcoscenici di tutto rispetto. Quest’anno, dopo la laurea magistrale in Scenografia del Melodramma e del Teatro Musicale (conseguita a Bologna col massimo dei voti), arriva con successo allo Sperimentale di Spoleto.

Qui, nel corso della 76ma Stagione, interpreta prima due personaggi (Il Secondo Pensionante e Il Gerente) nella prima mondiale La porta divisoria con musiche di Fiorenzo Carpi e libretto di Giorgio Strehler, produzione che ha riscosso una eco di rilevanza internazionale. Ha poi interpretato, con estro e bravura, Sempronio nel divertentissimo Intermezzo settecentesco La franchezza delle donne, per arrivare poi, proprio in questi giorni, sul palcoscenico del Teatro Nuovo di Spoleto, a vestire i panni di Don Giovanni di Mozart, ruolo che ha debuttato nello spettacolo di giovedì 15 settembre e che impersonerà di nuovo per la recita di domenica 18 settembre alle 17.00.

Lo spettacolo andrà in scena poi al Teatro Morlacchi di Perugia nei giorni di lunedì 19 e martedì 20 settembre alle ore 20.30. La direzione musicale è affidata a Salvatore Percacciolo; regia e allestimento scenico di Henning Brockhaus, luci di Eva Bruno, costumi di Giancarlo Colis e coreografie di Valentina Escobar. Cantanti, orchestra, coro e personale tecnico del Teatro Lirico Sperimentale.

I biglietti sono acquistabili presso le rivendite autorizzate Ticket Italia e online al seguente link: https://www.tls-belli.it/stagione-lirica-2022. Per informazioni scrivere a [email protected] oppure chiamare i numeri 0743.222889 / 338.8562727 / 0743.221645.

Le attività 2022 sono rese possibili grazie a Ministero della Cultura, Regione Umbria, Comune di Spoleto, Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini e grazie alla collaborazione della Provincia di Perugia e dei Comuni di Perugia, Città di Castello, Foligno, Terni e Todi.

La 76ma Stagione Lirica Sperimentale di Spoleto e dell’Umbria gode del patrocinio di Rai Umbria.

Loading...