Home Spettacolo Spettacolo Ascoli Piceno

VINI PICENI PROTAGONISTI AL MILANO FOOD & WINE FESTIVAL NEL WEEK END, PREVIEW DI EXPO

0
CONDIVIDI

Milano Food&Wine Festival 2015ANCONA 6 FEB. L’enologia picena farà parte della prestigiosa anteprima dell’Expo 2015 in programma a Milano da sabato 7 a lunedì 9 febbraio. La cantina biologica Paolini e Stanford di Offida (Ascoli Piceno) è stata infatti selezionata, unica nella regione Marche, tra le 62 aziende vitivinicole d’eccellenza che comporrano il palcoscenico enologico del Milano Food&Wine Festival accanto a Massimo Bottura, miglior cuoco del mondo nel 2014 secondo l’Accademia internazionale della cucina di Parigi, e altri noti chef pluristellati provenienti dai migliori ristoranti d’Italia.

 

La tre giorni sarà dedicata ai sapori e ai colori dell’Esposizione internazionale e offrirà alle migliaia di visitatori che arriveranno nei padiglioni della fiera Milano Congressi un’anticipazione dei piatti e delle migliori produzioni vitivinicole che l’Italia è in grado di offrire ai gourmet di tutto il mondo. A rappresentare le Marche e, in particolare, la grande qualità raggiunta negli ultimi anni dall’enologia picena saranno quattro vini della cantina Paolini e Stanford scelti dal patron del Merano Wine Festival Helmuth Köcher, curatore della manifestazione insieme all’ideatore di Identità golose Paolo Marchi. Alle etichette autoctone “Aurai” e “Baccofino”, rispettivamente un Offida Pecorino Docg e un Offida Rosso Doc, spetterà il compito di raccontare la tipicità dei vini piceni, mentre il Syrah “S” e il blend “Confusion” testimonieranno la grande duttilità di un terroir capace di valorizzare al meglio anche uve dal profilo internazionale.

 

 

Durante la tre giorni meneghina i vini protagonisti del Milano Food&Wine Festival saranno abbinati a creazioni estemporanee dei venti chef stellati ospiti della manifestazione e proposti all’interno di degustazioni e showcooking dedicati alla cucina d’autore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here