Home Politica Politica Italia

Referendum | Quasi il 70% degli elettori decide per il taglio dei parlamentari

0
CONDIVIDI
Il risultato del referendum

Nelle Marche ha votato il 66,39% degli aventi diritto.

Quasi il 70% degli elettori ha detto “SI”, decidendo per il taglio del numero dei parlamentari.

Il testo del quesito del referendum: «Approvate il testo della legge costituzionale concernente”Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.240 del 12 ottobre 2019?»

I “SI” sono stati 17.168.494, pari al 69,64% dei votanti; i “NO” sono 7.484.941, il 30,36%.

I votanti, in totale, sono stati in tutta Italia 24.993.015, pari al 53,84% degli aventi diritto (46.418.642). Le schede nulle: 128.397; le bianche: 210.860 e le schede contestate: 32.

Il “SI” ha ottenuto più voti al Sud, con alcune Regioni in cui ha sfiorato l’80%. In Molise ha raggiunto il 79,9%, ma anche in Sicilia, Basilicata, Calabria e Campania ha superato abbondantemente il 75%. Unica eccezione la Sardegna.

Al Centro e al Nord il distacco è minore, con una media intorno al 65% per il “SI”, con qualche picco leggermente al di sotto del 70%.

In Friuli Venezia Giulia, invece, il “SI” non ha superato la soglia del 60%, fermandosi al 59,5%.

Contenta della vittoria del “SI” la maggioranza di governo.

In primis il Movimento 5 Stelle che, con Luigi Di Maio rivendica il risultato ottenuto: “Il prossimo step dovrà necessariamente essere l’approvazione di una nuova legge elettorale proporzionale in grado di favorire la governabilità”.

Anche il Pd chiede una nuova legge elettorale. A dirlo è il segretario Nicola Zingaretti: “Ora si apre una stagione di riforme e faremo di tutto affinché questa stagione di riforme vada avanti spedita”.

Molto più critica la Lega che, pur festeggiando in parte per il SI sostenuto con poca convinzione, chiede lo scioglimento delle Camere.



Loading...