Home Politica

Uffici di prossimità, la Svem accorcia la distanza tra la giustizia e i cittadini

0
CONDIVIDI
svem
Tablino Campanelli - SVEM

“Uno dei compiti che come presidente e Cda della Svem ci siamo dati è quello di accorciare la distanza tra i cittadini e le opportunità che le istituzioni offrono, che siano bandi, finanziamenti o semplici opportunità. In questa strategia rientra il progetto ‘Uffici di prossimità’ che sta prendendo corpo settimana dopo settimana” sottolinea Andrea Santori, presidente della Svem, la Società Sviluppo Europa Marche.
Il progetto è finanziato con 1,2 milioni di euro dal ministero della Giustizia e ha come obiettivo quello di avvicinare la giustizia a ogni persona. “L’obiettivo è aprire 30 uffici di prossimità in altrettanti comuni. L’avviso pubblico è in corso, terminerà a metà novembre, ma sono già nove quelli che abbiamo approvato e che sono in procinto di essere avviati” precisa Tablino Campanelli, vicepresidente della Svem.
Tra i comuni, uno dei primi ad aderire è stato quello di San Benedetto del Tronto, che rappresenta una delle realtà principali della regione guidando un Ambito territoriale che include 12 amministrazioni. “Ci rivolgiamo anche a unioni di comuni, e alle unioni montane, che vogliano aprire un ufficio di prossimità. Dopo la chiusura di alcune sedi giudiziarie decisa con la riforma del 2012, oggi si vuole creare un ‘servizio-giustizia’ vicino ai cittadini. Proprio quello che la Svem sta facendo in più campi, pensiamo ai bandi del Pnrr, al Next Appennino e alla consulenza che garantirà in vista della programmazione del settennato europeo” prosegue Campanelli.
Gli uffici funzioneranno in rete con tribunali ed enti locali. Orientamento e consulenza per le pratiche giudiziarie che non prevedono il supporto di un legale, ecco uno dei servizi principali che verrà offerto. “In questo modo ridurremo gli accessi del pubblico agli Uffici giudiziari a quelli strettamente necessari, garantendo la digitalizzazione di atti come ricorsi e istanze utili poi al tribunale. Nell’ufficio i cittadini troveranno la modulistica, consulenza per la predisposizione degli atti che le parti possono redigere senza l’ausilio di un legale, ma anche la possibilità di inviare atti telematici agli uffici giudiziari e ricezione di comunicazioni di cancelleria. Servizi che di certo accorceranno i tempi di azione di persone e dipendenti dei tribunali” aggiunge Campanelli.
Degli uffici di prossimità godranno grandi realtà come San Benedetto del Tronto, ma anche paesi più lontani dai tribunali. “Pensiamo all’importanza che rivestiranno nell’ambito dei Comuni colpiti dal sisma del 2016, che presentano fabbisogni amministrativi e burocratici amplificati rispetto alle altre realtà regionali. Per questo, la Svem selezionerà le richieste in base a criteri di necessità ed efficacia”.
Il servizio mira ad aiutare cittadini, ma anche imprenditori: “Un sistema più efficiente garantisce una ripresa più rapida e sicuramente più solida. Insieme con la Regione Marche siamo certi che questi uffici saranno un aiuto concreto e soprattutto verificabile, grazie a un sistema interno che analizzerà i dati di efficienza” conclude il presidente Santori.

Link all’avviso pubblico: https://www.regione.marche.it/RicercaBandi/id_32790/6042

Loading...